in ,

Re Zlatan

Zlatan placa Saelemaekers e Sarri durante Milan - Lazio
Fonte immagine: *Profilo Instagram iamzlatanibrahimovic

E alla fine Zlatan mette tutti in riga. Saelemaekers e Sarri trovano da dire, al termine di Milan-Lazio e, sembra incredibile, è lo svedese che costringe il compagno di squadra a chiedere scusa.

Non è banale tutto ciò, quando Ibra comanda, si esegue. Zitti e Mosca. Si chiama leadership, innata, si chiama carisma alla massima potenza, di un uomo che ti zittisce con uno sguardo.

Il belga avrebbe detto all’allenatore della Lazio frasi irriguardose, che, dice il Mister, “non si dicono ad una persona più anziana”. Vero, non vero? Penso che se Ibrahimovic ti invita a chiedere scusa sia vero. Poi, invita, secondo me costringe… Comunque ancora una volta, e non ce n’era bisogno, la conferma che ha la squadra in mano, che non è il giocatore di dieci anni fa (e vorrei pure vedere…) ma la sua sola presenza cambia il volto al Diavolo.

Il Milan da tempo sta facendo benissimo e credo che parte del merito, forse la maggiore, sia di Zlatan. A proposito, Sarri ha detto: “Roba di campo, resta tutto li. Per me è già chiusa”. Ed è giusto così. Di sicuro è stato un altro bello spot per Ibra, che ha ricordato a tutti di essere il Sovrano. Oggi bonario, domani chissà.

Per altri editoriali di Jack Bonora, cliccate QUI.

Fonte immagine: *Profilo Instagram di Zlatan Ibrahimovic.

Sommario
Re Zlatan
Titolo
Re Zlatan
Descrizione
E alla fine Zlatan mette tutti in riga. Saelemaekers e Sarri trovano da dire, al termine di Milan-Lazio e, sembra incredibile, è lo svedese che costringe il compagno di squadra a chiedere scusa.
Autore