in

Zanetti sprona l’Inter: “Non siamo ancora qualificati in Champions”

L’ex capitano ricorda Ronaldo e Crespo

zanetti Champions share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @javierzanetti

Il cammino dell’Inter nel suo percorso internazionale prosegue, finalmente mettendosi alle spalle gli intoppi delle prime gare. Contro lo Sheriff Tiraspol dovevano arrivare sei punti in due partite e questi sono arrivati, con un paio di prestazioni in crescendo in cui la superiorità nerazzurra è venuta fuori. I campioni d’Italia ora sono in seconda posizione nel girone, davanti proprio ai moldavi e alle spalle del Real Madrid.

Del percorso della compagine interista in Champions ha parlato, durante una diretta su Instagram, anche Javier Zanetti: “Per noi come Inter, per la situazione in cui siamo, dipenderà dalla prossima partita: vincendo ci assicureremmo la qualificazione e sarebbe molto importante. Ci sono diversi gironi con tante squadre che possono giocarsi la qualificazione all’ultima partita: in quei casi è necessaria tranquillità ed esperienza, perché la Champions è una competizione di dettagli. Un dettaglio ti può far passare il girone o far uscire”.

Zanetti ricorda Ronaldo

All’ex capitano nerazzurro viene chiesto quale fosse l’attaccante più forte con cui ha giocato. Tra Ronaldo il Fenomeno e altri nomi, c’è da sbizzarrirsi: “L’unico che mi viene in mente è Ronaldo Il Fenomeno, che poteva cambiare la partita in ogni momento. Anzi, poi ricordo uno che in Italia chiamavano Arma Letale, Hernan Crespo: un grande goleador. E poi Diego Milito, decisivo con i suoi gol quando abbiamo vinto la Champions nel 2010. Tre giocatori letali”.

Leggi anche...  Inzaghi sorride: “Ora siamo padroni del nostro destino”

A proposito di attaccanti argentini, Zanetti ha parlato anche del problema occorso a Sergio Aguero. Una situazione simile a quella vissuta da Christian Eriksen: “Credo che sia un nuovo caso che si sta avendo con tanti giocatori. Spero si possa trovare una soluzione per far giocare i giocatori tranquilli. È un tema da studiare al meglio per trovare una soluzione. Un abbraccio al Kun e a tutti i giocatori che hanno avuto questo problema”.

Un appoggio che non poteva mancare da parte di Pupi.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @javierzanetti