in

Zanetti non si ferma: “Non abbiamo ancora fatto nulla”

L’allenatore dell’Empoli ammette che avrebbe messo la firma per questo inizio di stagione

zanetti share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @empoli_fc_official

Paolo Zanetti ammette che avrebbe firmato per una prima parte di stagione di questo tipo: “La posizione di oggi è importante, conosco le difficoltà del campo e abbiamo anche qualche rammarico, perché in due delle ultime tre gare abbiamo lasciato alcuni punti per strada. In ogni caso sappiamo che non abbiamo fatto ancora nulla. La prima vittoria in casa la cercavamo da tanto, questa con il Monza vale tantissimo. Non solo perché è arrivata contro una diretta concorrente per la salvezza, ma proprio perché il Monza veniva da un filotto di vittorie: ciò rende doppia la soddisfazione”.

Il tecnico dell’Empoli ha parlato ai colleghi della Gazzetta dello Sport. Tra i giocatori che hanno fatto bene c’è il portiere Vicario, a suo parere uno dei migliori in Italia: “Quantomeno che sia tra i primi tre. E ha ancora margini di crescita, è destinato a diventare un portiere di altissimo livello, nel futuro c’è una grande squadra. La cosa che mi impressiona di più di lui è la cultura del lavoro che ha, cura i dettagli con grande umiltà. Unito al talento, è il connubio che serve a diventare campione”.

Zanetti non vuole fermarsi

Ora Paolo Zanetti vuole continuare a spingere. Anche perchè la lotta per la salvezza è ancora un terno al lotto: “Credo che sia più equilibrato rispetto all’anno scorso, dietro ci sono tante squadre che possono far punti con tutti. La quota salvezza quest’anno si alzerà. Dall’esperienza con il Venezia mi porto la consapevolezza che non bisogna mai abbassare la guardia e trovare un equilibrio. In più il ritorno, causa Mondiale, sarà un campionato a parte”.

Per questo motivo il tecnico dei toscani chiede ai suoi giocatori di non fermarsi. Continuare a fare punti per mettersi al più presto al sicuro: “Dunque mai accontentarsi di quello che si è fatto, ma lavorare con grande umiltà e cementare di più l’unità che poi farà la differenza nei momenti duri. Ma sono tranquillo perché qui ho trovato un grande gruppo, che lavora insieme come una famiglia, persone che si rispettano e hanno chiaro l’obiettivo e come arrivarci: lavoro ed equilibrio sia nei momenti di euforia che di difficoltà”.

Ed Empoli continua a essere l’isola felice del calcio italiano.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @empoli_fc_official