in

La storica maglietta di Zamorano.

L’ex calciatore dell’Inter svela alcune curiosità sul suo passato nella squadra.

zamorano maglietta
Fonte immagine: Instagram

Ivan Zamorano è un ex giocatore dell’Inter, in particolare un ex attaccante della squadra nerazzurra che recentemente ha rilasciato una serie di interviste in cui svela alcuni retroscena che riguardano la sua passata permanenza nella squadra.

Intervistato da StarCasinò Sport, si sofferma a parlare di un particolare aneddoto relativo al numero che portava dietro la schiena e che ha segnato inevitabilmente la storia del calcio italiano: ci stiamo riferendo nello specifico alla maglia 1+8.

Leggi anche...  “Fuga per la vittoria”: Sylvester Stallone svela alcuni retroscena su Pelè.

Le parole dell’ex attaccante Inter

Zamorano a tale proposito afferma: “Dopo il Mondiale di Francia, Ronaldo tornò molto giù di morale. A quel punto mi chiamarono Massimo Moratti e Sandro Mazzola chiedendomi di ridargli la maglia numero 9 per dargli un po’ di gioia in più. Quando toccò a me scegliere il numero chiesi di avere due numeri la cui somma dovesse dare nove. Però volevo un più in mezzo: inizialmente non sapevano se si potesse fare, poi Mazzola mi ha chiamato dicendomi che Moratti aveva parlato con la Federazione e non c’erano problemi. All’inizio ci ha pensato il magazziniere piazzando il segno più con un adesivo, poi è arrivata la maglia dello sponsor. Per me è stata la reinvenzione di un numero mitico. Per un certo periodo, la mia maglia 1+8 è stata la più venduta in Italia. Mi è piaciuto molto dare la 9 a Ronaldo, era il Fenomeno, il numero uno al mondo”

Un aneddoto simpatico che è servito a risollevare l’umore di un altro grande campione come Ronaldo.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram