in

Villeneuve ora attacca Hamilton: Troppi errori da principiante

Il campione del mondo 1996 contro Lewis

villenueve Hamilton share hibet social
Fonte immagine: Twitter

La stagione di Formula 1 ha vissuto nello scorso weekend uno degli episodi più bizzarri degli ultimi anni. E non è un caso che a favorire tutta questa sequela di eventi sia stato il tracciato cittadino di Baku. Il Gran Premio di Azerbaigian è stato portatore sano di emozioni e di brividi inattesi fin dalla sua prima edizione e in questo caso non ha risparmiato neanche il campione del mondo in carica, Lewis Hamilton.

 

Il pilota inglese, dopo una qualifica brillante e una gara all’inseguimento di Max Verstappen, era riuscito a guadagnare la testa della corsa dopo il clamoroso incidente che aveva visto come protagonista proprio l’olandese della Red Bull. Ma dopo la ripartenza della gara, obbligata a causa del botto violento di Max, Hamilton ha commesso un altrettanto clamoroso errore in frenata che gli è costato la vittoria.

Accuse pesanti

Un altro errore madornale, questa volta pagato a caro prezzo, a differenza di quanto gli era accaduto a Imola. In quel caso, dopo un rientro in pista in retromarcia molto pericoloso ma non sanzionato, gli venne in soccorso la safety car che gli consentì di rimontare e arrivare secondo dietro al suo rivale per il Mondiale. Ma questo doppio errore gli costa la pioggia di critiche, anche da parte di addetti ai lavori.

 

Leggi anche...  Niki Lauda e l’incidente con cui ha rischiato di morire.

 

Come nel caso di Jacques Villeneuve, che dopo essersi scagliato contro Leclerc ora non le manda a dire al campione in carica: “Lewis a Imola è stato fortunato, ha commesso un grosso errore e non fosse arrivata la bandiera rossa nel momento giusto avrebbe pagato a caro prezzo. Domenica, a Baku, è andato dritto e anche con tutti i se e i ma è un errore enorme”. Critiche anche sul rendimento a Montecarlo, in cui è stato sempre dietro anche al compagno di squadra Valtteri Bottas sul passo gara.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter