in

Valentino Rossi non molla, vuole restare sul pezzo.

Il pilota ormai 42enne pensa al futuro, ma resta legato alla MotoGp.

valentino rossi
Fonte immagine: Instagram

Valentino Rossi ha le idee chiare, è inarrestabile e deciso sul futuro della sua carriera: “Secondo me, quello che perdi smettendo di fare quel che ti piace di più, è più di quello che guadagni nello smettere quando sei all’apice della carriera. E comunque non sai mai se è veramente finita: nel 2013, al ritorno in Yamaha, per tutti ero già finito.”

Il pilota infatti, come tanti altri del suo calibro, ci ha fatto sognare attraverso l’adrenalina che hanno sempre regalato le sue gare.

Proprio questo è il punto: Rossi sulla soglia degli 43 anni, non pensa minimamente di abbandonare quella che per diverso tempo è stata la sua vita e la sua passione, ovvero la MotoGp, ne tantomeno di permettere ai “novellini” di sorpassarlo, nemmeno fuori dalla pista.

 

Una volontà inarrestabile

 

Durante un’intervista per la Gazzetta dello Sport, racconta i suoi progetti, svelando di voler pensare al futuro, ma senza staccarsi da quello che è il suo presente e a tal proposito afferma: “Il mio ragionamento è molto semplice e mi fa strano che certa gente non lo capisca, forse il mio modo di pensare è diverso. A me piace come mi sento, la sensazione, l’adrenalina che mi dà vincere, andare sul podio o solo fare una bella gara. Sto bene per qualche giorno. Mi piace quella sensazione lì. So benissimo che alla fine il tempo l’avrà vinta, purtroppo per tutti è così, ma provo con tutte le mie forze a rendergliela il più difficile possibile, ecco. E questo è il solo motivo per cui ancora corro

Il pilota non esclude nemmeno che la sua storia possa diventare un vero e proprio documentario o un libro, vista la grande ridondanza del suo successo nel corso degli anni, anche perché potrebbe contare su tutta una serie di immagini e video privati in pista, che potrebbero essere adoperati per realizzare una vera e propria serie.

 

Leggi anche...  Valentino Rossi, venti anni fa le prime imprese tra i grandissimi

 

L’unico ruolo che avrebbe potuto ricoprire se non avesse sfondato con la MotoGp, sarebbe stato quello del cantante rock ed effettivamente in questa veste non è difficile immaginarlo, ma lo preferiamo in sella alla sua moto.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram