in

Tutti pazzi per Wembanyama: “Lo sceglierei anche con entrambe le gambe rotte”

Anche LeBron James ha speso belle parole per la futura prima scelta del Draft NBA

wembanyama share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @dawsoncrtv

Victor Wembanyama è senza dubbio quella che nello sport americano viene definita la “next big thing”. Ne parlano così gli addetti ai lavori: “La realtà ha perfino superato le attese. Dopo averlo visto giocare la reazione degli addetti ai lavori sembrava quella della ragazzina ne ‘L’esorcista’. Quando ha detto di voler giocare tutta la stagione – senza risparmiarsi, senza saltare le partite per evitare infortuni – ha praticamente suggellato la sua storia d’amore con GM e scout NBA”.

In particolare a esprimersi in questi termini è stato un general manager di una squadra della Western Conference della NBA. Le sue parole sono indicative del modo in cui il ragazzo ha fatto breccia nella lega: “Ora anche se dovesse rompersi tutte e due le gambe io lo sceglierei lo stesso alla n°1. I giovani che mi spaventano sono quelli che non amano competere. Invece Vic ha detto a tutti: ‘Io voglio giocare: è l’unico modo per continuare a migliorare'”.

Anche LeBron James pazzo di Wembanyama

A spendere parole eccellenti per Wembanyama ci ha pensato anche LeBron James: “Tutti sono diventati degli unicorni negli ultimi anni, ma lui è più come un alieno. Nessuno ha mai visto nessuno così alto eppure così fluido ed elegante nei movimenti. Sa fare mille cose in campo: mette palla per terra, tira in step back dal post e tre punti, tira sugli scarichi, stoppa tiri. Di sicuro è un talento generazionale e speriamo che rimanga in salute, che è la cosa più importante”.

Il fenomeno dei Los Angeles Lakers sembra essere letteralmente impazzito per quello che sarà quasi certamente il numero 1 del prossimo draft. Tuttavia qualche riferimento c’è anche con la sua gioventù e con l’impatto che avrebbe avuto lui se fosse esploso in questi anni: “La cosa buona per me è che non c’erano i social, perciò quando avevo 15, 16 e 17 anni non uscivano molte notizie su di me, permettendomi di concentrarmi solo sul basket”.

In ogni caso il basket americano non sarà più lo stesso tra pochi mesi.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @dawsoncrtv