in

TrueGameData sul fucile d’assalto GRAV di Warzone: “una gemma nascosta”

Warzone share hibet social

Speciale Grav & Fennec – In questo nuovo speciale dedicato alle armi di Warzone, vogliamo occuparci di due tra le versioni meno giocate attualmente nel meta.

Stiamo parlando della piccola SMG Fennec, e del fucile d’assalto GRAV. Pensate che queste due armi occupano la 58° e la 96° posizione di quella stessa classifica di cui oggi vi abbiamo mostrato la TOP10 (troverete qui altri dettagli).

Di base non è affatto sbagliato affermare che, attualmente, queste due armi siano pressoché sconosciute sia su Caldera che su Warzone. La Fennec viene in questo caso riproposta da TeeP con una versione totalmente incentrata sull’hipfire, un’arma rapidissima, precisa e letale per chi è alla ricerca di qualcosa di “pazzo” ed originale per le partite su Rebirth.

Passando ora al GRAV, è bene chiarire che ci troviamo davanti ad un discorso radicalmente diverso. Fermo restando che il 99% dei player forse neanche sapeva dell’esistenza di quest’arma, grazie ad un recente test effettuato da TrueGameData è stato possibile scoprire una “competitività” assolutamente eccellente per il GRAV.

Il noto content creator ha esplicitamente parlato di questo fucile d’assalto come di una “gemma nascosta” di cui fino ad oggi non abbiamo assolutamente saputo nulla. La versione da lui proposta è preferibile da usare in midrange, ideale per spazi ristretti come quelli di Rebirth.

Se però vorreste provare una versione più equilibrata per i tiri lunghi, oltre al mirino Axial Arms 3X dovreste anche sostituire il laser con la canna Task Force, ed al posto del calcio il sottocanna Field Agent. Andiamo a vedere le due versioni:

Loadout consigliati per GRAV e Fennec – Warzone

 

Loadout consigliato da TrueGameData per GRAV
Loadout consigliato da TeePe per Fennec Hipfire

 

Cosa ne pensate di queste armi community? Farete almeno una prova con una delle due? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Se volete seguire altre notizie sul mondo degli E-Sports cliccate QUI.

A cura di: Powned