in

I re dei Dribbling: la top10 d’Europa dei migliori calciatori

Quali sono stati i migliori “dribblatori” nei cinque top campionati d’Europa?

La tattica oggi è uno degli elementi fondamentali nel calcio, ma poi quando ci si trova in un uno contro uno, molto spesso è proprio la giocata del singolo giocatore che libera l’uomo giusto per andare in gol e cambiare volto alla partita.

Ecco perchè un elemento importante come il “dribbling” può essere decisivo nel corso di un match. Ma quali sono stai i migliori in questo parametro nei cinque maggiori campionati d’Europa? Scopriamolo insieme.

La Top10 dei migliori per Dribbling

Chiudete gli occhi e pensate al dribbling di un giocatore di calcio. Qual è il primo nome che vi viene da immaginare? Proprio lui, Lionel Messi! La Pulce è ormai abituato a muoversi con il pallone attaccato al piede, mangiandosi i suoi avversari che non sanno più da che parte prenderlo.

Sono stati 247 i suoi dribbling in stagione, di gran lunga il migliore di tutti i cinque campionati in esame.

Dietro però c’è subito una sorpresa, perchè Traorè è sicuramente dotato di grande velocità e forza fisica (un fisico possente e due braccia da wrestler), ma non si pensava anche di grande abilità tecnica. Sono 216 i dribbling totali, anche se va detto che molti non gli sono riusciti benissimo.

Poi De Paul, che abbiamo da tempo imparato a conoscere invece proprio per la sua tecnica e i suoi piedi buoni (182 per lui), seguito a ruota da quello che è sicuramente il giovane di maggior talento del panorama europeo, Mbappè. Qua c’è davvero tutto, e i suoi 181 dribbling sono solo una piccola parte delle sue tante qualità.

Leggi anche...  I migliori 10 calciatori per cross nei 5 top campionati d'Europa

Staccato è Jeremy Doku del Rennes, così come un altro giovane in rampa di lancio come Marcus Rashford, ormai punto fermo dello United (163 dribbling in stagione). Altra bella sorpresa del nostro campionato è stato Junior Messias, arrivato molto tardi ai massimi livelli, ma che ha dimostrato di poterci stare e fare la sua bella figura.

Poi a pari merito due personaggi dalla caratura decisamente diversa, Fulgini degli Angers e un certo Neymar del PSG, tutti e due a quota 155. Chiude Ludovic Blas, ancora della Ligue1 che dimostra quindi come siano molte le formazioni in quel campionato che lasciano l’onere (e l’onore) degli uno contro uno ai loro giocatori.

 

 

 

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.