in

Il presidente del Tolosa attacca Agnelli: “Fa speculazione economica”

Nel mirino i tanti acquisti di giovani

agnelli Tolosa
Fonte immagine: Twitter

Il nome di Andrea Agnelli è finito in maniera definitiva sulla bocca di tutti. Tutto merito (o demerito) delle vicende di metà aprile, quando il presidente della Juventus si è posto tra i più ferventi sostenitori della Super League, a tal punto da rinunciare anche alla carica di presidente di Eca. Una presa di posizione netta che, dopo il tentativo abortito di far partire la sopra citata lega, lo ha messo sulla graticola.

Ma al di là di questo, ora l’immagine di Agnelli è assai più facile da colpire anche a livello mediatico. Non giriamoci troppo attorno: il presidente della formazione bianconera non ci ha fatto una bella figura. Tanto che i suoi colleghi in giro per l’Europa non si fanno problemi ad attaccarlo, anche in maniera abbastanza diretta. Come nel caso che stiamo per leggere, quello di Damien Comolli.

Un vero speculatore

Stiamo parlando del presidente del Tolosa, club che milita nella Ligue 1 francese. Comolli non ha usato mezzi termini per giudicare in maniera negativa l’operato di Agnelli e della Juventus: “Si dovranno rivedere gli stipendi, il personale assunto, valutare azioni a largo raggio per il triennio 2021/2023. A meno che non si faccia speculazione, come la Juventus. Non si tratta di trading ma di semplice e chiara speculazione finanziaria. La società bianconera ha circa 120 giocatori sotto contratto ma a disposizione in rosa ne tiene 25 al massimo”.

Leggi anche...  GLI SCONTRI PIU’ VIOLENTI TRA LE TIFOSERIE ALLO STADIO

Dunque l’attacco alla Juve appare palese. Ma Comolli rincara la dose: “Sono entrate aggiuntive grazie alla vendita di giocatori che non hanno intenzione di utilizzare in prima squadra. In pratica li compra per un milione e li rivende per cinque. Anche altri club lo fanno, ma non c’è correttezza nei confronti delle persone. Io non sottoscrivo affatto questa pratica amministrativa. E non credo sia questa che ci permetterà di uscire dalle difficoltà. L’obiettivo è di coltivare i giovani all’interno del club, quello è il vero valore aggiunto”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter