in

Thiago Silva: “Brasile forte, tecnicamente e mentalmente”

Il capitano della Seleçao ammette che la presenza di Neymar da un aiuto ulteriore

thiago silva share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @thiagosilva

Thiago Silva ribadisce ancora una volta la forza della Seleçao. Una forza non solo tecnica: “Noi siamo forti, anche nella testa. Contro la Croazia sarà però un’altra partita e la dovremo rigiocare così. Mi sono arrabbiato con un giornalista perché ha detto che contro la Corea è stato tutto troppo facile. No, aspetta, noi abbiamo studiato e lavorato tantissimo per preparare il match. È una mancanza di rispetto a noi e ai coreani dire che è stata una vittoria troppo semplice. È vero che loro avevano nelle gambe l’incontro di tre giorni prima contro il Portogallo, specie all’inizio, quando la differenza si è vista tutta”.

Il capitano del Brasile ha ammesso che la presenza di Neymar dopo l’infortunio ha dato un po’ di forza in più: “Con Neymar il nostro modo di essere cambia tantissimo, lui è indispensabile. Ha passato un’ultima dura settimana, ha giocato l’ottavo di un Mondiale con due soli allenamenti nelle gambe. Ha dimostrato di essere concentrato al 100% sulla Coppa, di volerla fortemente”.

Thiago Silva e il gol alla Corea

In un’intervista alla Gazzetta dello Sport Thiago Silva ha anche ribadito l’equilibrio di questo Brasile: “Sette gol segnati e due subiti in quattro partite al Mondiale sono indice di equilibrio tra le due fasi. Qualche critico dice che siamo una squadra ingessata, ma non è una parola che si addice a noi. Davanti abbiamo tanta libertà di creare, una varietà di soluzioni, e dietro cerchiamo di subire il meno possibile. Oltre a Neymar, abbiamo Raphinha e Vinicius sulle fasce e tanti altri forti tecnicamente”.

Si è parlato anche del suo coinvolgimento nel bellissimo gol di Richarlison contro la Corea del Sud: “In realtà non l’abbiamo preparato, questo gol. Ci è venuto così sul momento, è stato un po’ casuale. Non proviamo queste situazioni in allenamento, ma, su una seconda palla da angolo o da punizione, io e Marquinhos rimaniamo in zona. Per un attimo ho pensato di rientrare nella nostra metà campo, poi ho visto gli sviluppi e mi sono detto: ‘Approfittiamone’. Sono rimasto, e ho messo la palla per Richarlison”.

Un grande capitano, capace di tutto per il suo Paese.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @thiagosilva

blog hibet