in

Team Ferrari: le condizioni di Weber dopo l’ictus

team ferrari - willi weber
fonte immagine: *michaelschumacher

Una terribile sorte che sembra quasi una maledizione sul team Ferrari.

L’ex manager di Michael Schumacher, Willi Weber ha subito un ictus nel mese di luglio. La sventura lo ha costretto ad un ricovero di nove giorni all’Ospedale di Stoccarda.

Il professionista ha raccontato l’accaduto: “Mi sono svegliato nel mezzo della notte e volevo bere un bicchier d’acqua, però la mia mano non rispondeva. Credevo fosse a causa del troppo allenamento in palestra e quindi mi riaddormentai. La mattina dopo non riuscivo più a parlare e mia moglie ha chiamato il medico. Una volta arrivato in clinica è arrivata la diagnosi: ictus “.

Stando alle sue condizioni attuali, ha Willi Weber ha dichiarato: Ho ancora qualche problema con la parola. Soffro ancora un po’ nella linguistica, ma posso parlare nuovamente, mangiare in autonomia e camminare. Ogni giorno prego di continuare così, non perderò”.

L’imprenditore può essere considerato lo scopritore di Michael Schumacher, così da essere legato a lui sin dall’inizio della sua carriera, seguendo per filo e per segno le trattative dei contratti del pilota.

Chiaramente è stata la firma di Weber a far passare Schumi al team Ferrari.

Gli anni più intensi e produttivi del pilota tedesco sono in parte dovuti anche alle doti manageriali di Willi, il quale ha ottenuto contratti ricchissimi.

Il fiuto per gli affari di questo manager non ha riguardato solo il settore dello sport ma anche altro. L’agenzia di Weber ha gestito una parte della carriera delle top model Claudia Schiffer e Naomi Campbell.

Non possiamo che augurare una pronta guarigione ad uno dei capisaldi del team Ferrari, un uomo che ha sempre lottato per raggiungere grandi risultati. Siamo certi che lo farà anche questa volta.

Per altre news, clicca qui.

Fonte immagine: *michaelschumacher