in

Tamberi scalda i motori: “Finalmente inizia la mia stagione”

Il saltatore in alto si prepara per Tokyo

tamberi stagione share hibet social
Fonte immagine: Twitter

Si avvicina sempre di più il grande appuntamento che tiene svegli tutti gli appassionati di sport. Stiamo parlando dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020, rinviati di un anno a causa dello scoppio della pandemia avvenuto lo scorso anno. L’Italia si vuole presentare nelle migliori condizioni possibili con i suoi atleti più forti. E in questo caso non può fare eccezione una delle nostre punte di diamante, ovvero Gianmarco Tamberi.

 

Il saltatore in alto sta cercando di scaldare i motori per arrivare in terra giapponese nelle migliori condizioni possibili. Così ha dimostrato parte del suo valore nella terza tappa della Diamond League, ovvero il tanto atteso Golden Gala. Non si è gareggiato a Roma come di consueto, a causa della concomitanza con Euro 2020, ma all’Asics Marathon Stadium di Firenze. Ma Jimbo ha fatto vedere a tutti di che pasta è fatto.

 

Leggi anche...  La Top10 delle atlete più belle (atletica leggera)

 

Tamberi salta

Tamberi ha fatto registrare un incoraggiante 2.33 prima di andare a pochi passi dal 2.36, misura ragguardevole. Questi i suoi pensieri alla fine della gara: “La gara è iniziata con un po’ di difficoltà, ho fatto dei salti orrendi all’inizio dopo un super salto in riscaldamento, in gara ho faticato a ritrovarlo. Fino a 20 giorni fa stavo lavorando molto bene, poi questo problema mi ha un po’ scombussolato. Oggi era il mio vero inizio stagionale, a Hengelo ho fatto falsa partenza”.

 

Ovviamente la testa di Jimbo è già rivolta a Tokyo: “Per me siamo entrati nei mesi più importanti della mia vita, non vedevo l’ora: sono anni che lavoro per trasformare questo sogno in un obiettivo. Farò altre gare tra fine giugno e a luglio: prima in Ungheria, non so ancora se farò gli Assoluti dipenderà dal programma e dai presenti, poi finirò a Montecarlo per la gioia di chi c’era cinque anni fa ”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter