in

Strefezza simbolo di Lecce: “Diamo tutti il massimo”

Il fantasista vuole riprendere dalla vittoria sul campo della Salernitana

strefezza share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @gabrielstrefezza

Gabriel Strefezza è il simbolo di un Lecce che vuole proseguire la sua risalita in una stagione non iniziata al meglio. Per fortuna, però, è arrivata finalmente la prima vittoria in campionato: “L’infortunio è ormai alle spalle, per fortuna. Sono tornato a disposizione a Salerno e ho ripreso a pieno la forma fisica. Ho accelerato per recuperare perché volevo tornare in campo il più presto possibile. Soprattutto dopo la gara contro il Monza mi sentivo ancora più carico”.

Il fantasista giunto alla seconda stagione in giallorosso ha parlato ai colleghi di Telerama. E proprio a proposito della vittoria ottenuta sul campo della Salernitana, emerge quella grande voglia di fare bene: “A Salerno avevo voglia di spaccare la partita e la sostituzione ritardata di qualche minuto mi ha fatto penare. Me lo sentivo che avrei fatto bene. Baroni è un martello, sempre sul pezzo. Ci tiene sempre in tensione, anche durante la sosta”.

Strefezza simbolo di Lecce

Un giocatore come Strefezza non può che essere un leader. Dalle sue parole emerge la voglia di dare il massimo per la maglia salentina: “In settimana alleniamo tanto la fase difensiva e in campo sappiamo cosa dobbiamo fare. Tutti corriamo a 100 perché in Serie A la fase difensiva è fondamentale. Già dal ritiro il mister mi diceva che in A giocare troppo largo avrebbe significato giocare pochi palloni. Ecco perché gioco un po più al centro, lavoro molto su questo. Il tutto per sfruttare anche l’inserimento del terzino e delle mezze ali”.

Nonostante le sue origini brasiliane, l’ex giocatore della Spal ammette di sognare la maglia azzurra: “Giocare in nazionale sarebbe un sogno. Per me sarebbe bellissimo giocare per gli Azzurri: sono brasiliano, ma sono in Italia da 7 anni, le mie figlie sono italiane e per me sarebbe il massimo. Da piccolo ho sempre tifato per il Corinthians e quando posso seguo le loro partite. Il mio idolo da bambino? Sicuramente Cristiano Ronaldo. L’ho sempre seguito e per me è il numero uno al mondo”.

Un talento che sta finalmente esplodendo anche in Serie A.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @gabrielstrefezza

blog hibet