in

Stipendio Neymar, quanto guadagnerà al secondo con l’Al Hilal? Le cifre da capogiro

Il brasiliano è stato ufficializzato qualche giorno fa dalla formazione saudita in grande stile. Ma quanto guadagnerà con l’Al Hilal?

Fonte immagine: Profilo Instagram @alhilal

La carriera di Neymar, nonostante i tanti trofei conquistati con il Barcellona e il PSG, sarebbe potuta essere sicuramente più luminosa. 6 anni in Ligue 1 hanno portato a 5 campionati francesi, 3 coppe di Francia, 3 Supercoppe francesi e 2 Coppe di Lega francese, oltre ad essere stato inserito per 7 volte nella squadra ideale della Ligue 1 e aver conquistato nel 2018 il riconoscimento di miglior giocatore della Ligue 1. Ora per Verratti si aprono le strade della Saudi Pro League…

Il contratto di Neymar e lo stipendio | Le cifre

Neymar Junio ha firmato un contratto faraonico con l’Al Hilal. L’ex PSG è approdato nella Saudi Pro League dal Paris Saint-Germain e sarà uno dei fari della formazione araba insieme a Sergej Milinkovic-Savic e Ruben Neves. Ma… quanto guadagnerà al secondo? Ecco le cifre percepite dal brasiliano: 80 milioni di euro l’anno è lo stipendio complessivo del nuovo numero 10. Nello specifico: 6.66 milioni di euro al mese, 1.538 milioni di euro alla settimana, 219.780 mila euro al giorno, 9.157 mila euro all’ora, 153 euro al minuto, 2 euro e 54 centesimi al secondo. In pratica Neymar guadagnerà al secondo all’incirca l’equivalente di una coca cola… in attesa della prima partita ufficiale, con i tifosi dell’Al Hilal che sperano in una stagione da urlo visto l’ennesima firma illustre.

Neymar avrà grandi benefit in Arabia Saudita. Aereo privato come CR7, in più una casa enorme per lui e per lo staff. Per ogni vittoria dell’Al-Hilal, intascherà circa 80.000 euro oltre a guadagnare circa 500.000 euro per ogni storia o post pubblicato sui suoi social personali dove promuove l’Arabia Saudita.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @alhilal

blog hibet