in ,

Ciao Dino, benvenuto Stefano Tacconi

stefano tacconi, ex campione juventus, è uno dei migliori portieri al mondo
Fonte immagine. *tacconi_stefano

Lo conosco da una decina d’anni, Stefano Tacconi, perchè ci siamo visti spesso al Vip Master di Milano Marittima, che ho il piacere di presentare da più di venti.
Il tempo di fare qualche chiacchiera insieme dopo le sfide tennistiche e gli esilaranti commenti alle stesse del fenomenale Piero Chiambretti.
In realtà ci siamo anche ritrovati nel mondo del poker sportivo, visto che è stato testimonial di qualche torneo prestigioso negli anni d’oro, quando il vip di turno non poteva assolutamente mancare.
Una conoscenza superficiale, tanto che penso che quando lo intervisterò giovedì, insieme alla bravissima Maria Caterina Crugliano dovrò ricordargli chi sono, anche perchè è da un po’ che non ci incontriamo.
E poi ci sta che sia più concentrato sulla bellissima co conduttrice…
Di sicuro lui non dovrà ricordare a me chi è, visto che parliamo di un signore che ha difeso i pali della Juventus per quasi un decennio, dal 1983 al 1992, che ha vinto tutte le maggiori competizioni Uefa ( si anche la famigerata Coppa Campioni dell’ Heysel, il 29 maggio 1985 ) un paio di scudetti e una Coppa Italia.
E’ stato inserito al 140° posto nella classifica dei migliori portieri del mondo nel quarto di secolo 1987-2011.
Insomma, un campione.
Perchè quando solo 139 sono più bravi di te sei un campione, se poi sei nei primi 10 allora sei un fenomeno.
Per la cronaca, il primo è Buffon.
Vabbè, parliamo di un marziano, ma, in assoluto, la nuova generazione di portieri ( anche se Buffon ha 42 anni, comunque 21 in meno di Stefano ) ci appare di un livello superiore per altezza e, soprattutto, capacità di giocare con i piedi.
Tacconi era molto bravo tra i pali, ed in più aveva carisma: del resto non stai alla Juve per quasi un decennio, peraltro dopo Re Zoff….
Innegabile che caratterialmente sia stato un clamoroso cambio di rotta, taciturno Dino, fumantino Stefano.
Però bravo e tanto, non come il suo predecessore, certo, ma non per limiti propri, solo per talento altrui.
Sarà un piacere per il sottoscritto e Maria Caterina intervistare un bel personaggio e starà a noi farci raccontare alcuni dei mille aneddoti che ha nel cassetto.
Perchè con quella storia e con quel carattere suppongo sarà pienissimo.

Per seguire il live ed interagire con noi, clicca qui.

Per altri editoriali di Jack Bonora, clicca qui.

Fonte immagine: *tacconi_stefano