in

Starfield: i pianeti sono vuoti e desolati ma è giusto così

I pianeti vuoti e desolati di Starfield (che sono la maggioranza) hanno fatto storcere il naso ad una larga fetta di giocatori, non soddisfatti di questa scelta. Eppure, da un punto di vista prettamente probabilistico e scientifico, è un’idea che ha un suo senso (per quanto si tratti di un videogioco).

Infatti lo spazio è un luogo freddo, vuoto e desolato. La probabilità di trovare forme di vita lì fuori è piuttosto basta, dato che le condizioni necessarie per la sua formazione sono molto rare e piuttosto rigide.

Bethesda ha quindi voluto optare per il realismo, piuttosto che infarcire i suoi pianeti di animali e flora generati in maniera procedurale.

Perché i pianeti di Starfield sono vuoti e desolati?

La colonizzazione dello spazio

Come ben saprete, nel corso della storia di Starfield, l’umanità ha lasciato la Terra ed ha affidato il suo futuro alle stelle ed al cosmo. Così facendo è riuscita a trovare una nuova casa in mezzo ad una vastità di sistemi e pianeti ostili.

Infatti, guardando più da vicino, i mondi scoperti dall’umanità di Starfield sono, per la maggior parte, inospitali per la vita. Molti sono troppo freddi. Altri sono troppo caldi. Tanti sono radioattivi e non hanno un’atmosfera o una magnetosfera capace di proteggerli dalle tempeste di particelle cariche provocate delle loro stelle.

Insomma, per quanto l’opera di Bethesda si sviluppi in un contesto fantascientifico, non vuole comunque staccarsi dal quadro reale che la scienza ci offre in merito agli esopianeti scoperti fino ad ora. Ed è per questo motivo che i mondi presenti nel gioco sono spogli, brulli e senza vita. Questi sono spesso sfruttati solamente come avamposti minerari, utili per estrarre risorse preziose ma non per far crescere e sviluppare una civiltà in modo adeguato.

Per quanto No Man’s Sky ci abbia fatto spesso sognare, regalandoci la presenza di flora e fauna anche su corpi celesti totalmente inadeguati a supportare la vita, Starfield ci riporta alla realtà in modo quasi brutale. Uno schiaffo dritto in faccia, che ci fa capire quanto lo spazio oltre la Terra sia vuoto e pericoloso.

Se volete seguire altre notizie sul mondo degli E-Sports cliccate QUI.

A cura di: Powned

blog hibet