in

Formula 1: stop alle qualifiche, inizia l’era dello “Sprint Race”!

Rivoluzionate le qualifiche a cronometro con una nuova mini gara per stabilire la griglia di partenza

sprint race formula 1
Fonte immagine: Instagram

La prossima stagione di Formula Uno è prossima a una serie di cambiamenti drastici per quando riguarda regolamenti e limitazioni alle vetture, tanto che quasi tutte le scuderie si sono già lanciate proprio lo sviluppo della prossima vettura più che ai pochi aggiustamenti di quella di quest’anno. Ma a quanto pare le novità non tarderanno ad arrivare anche riguardo alla gara vera e propria, con una rivoluzione anticipata per le qualifiche in griglia. 

Già da alcuni Gran Premi dei prossimi mesi infatti, verrà varata la nuova “Sprint Race”, che dovrebbe andare a sostituire in toto le classiche qualifiche a cronometro. 

Rivoluzione “Sprint Race”: che cos’è?

Con voto unanime in Commissione Formula1, la “Sprint Race” è diventata subito realtà. L’intento ovviamente è chiaro, rendere decisamente più spettacolare anche la giornata precedente alla gara, rivoluzionando completamente quello che era il classico format di qualificazione per l’ordine della griglia di partenza. 

Via quindi il “giro veloce” del sabato, per far spazio a una vera e propria mini gara di 100Km!

L’idea per dare nuovo interesse anche nelle giornate precedenti è questa: al venerdì si terranno delle prove libere e poi un vero turno di qualificazione con giro veloce che stabilirà l’ordine di partenza per la “sprint race” del giorno dopo. 

Macchine quindi schierate in partenza come per la gara, per poi giocarsela sulla breve distanza dei cento chilometri e stabilire definitivamente la griglia di partenza per la gara della domenica. 

Ma la “Sprint Race” non servirà solo a questo, perchè al termine della mini gara, verranno assegnati anche diversi punti validi per la classifica: 3 per il primo classificato, 2 per il secondo e 1 per il terzo. 

Un “plus” che potrebbe davvero fare la differenza in un campionato tirato come potrebbe essere questo, oltre che magari dare la possibilità di qualche strategia particolare ed estrema proprio per approfittare di qualche vantaggio almeno in qualifica.  

Quando la vedremo in pista? 

Se la direzione è ormai tracciata e con il prossimo campionato tutto sembra far pensare a una scelta in pianta stabile, per il momento la conferma della “Sprint Race” è avvenuta in forma di test. 

Leggi anche...  Mazepin, frecciata a Schumacher: “La Ferrari Academy lo aiuta”

Dovrebbero essere tre i circuiti dove si proverà questa nuova formula di qualifica: primo appuntamento a Silverstone fissato per il 18 luglio, mentre il secondo sarà proprio in quel di Monza per il week end del 12 settembre. Incertezza invece sulla terza tappa in cui provare la mini gara, visti anche i dubbi di calendario. 

Quello che è certo comunque è che si farà, almeno come prova, già in questa stagione. Ma come detto, con l’unanimità ricevuta tutto porta a pensare che farà parte della tante novità in pianta stabile del prossimo anno. 

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram