in

Soulè: “Salvo il Frosinone e torno alla Juventus”

Fonte immagine: Profilo Instagram @matiassoule11

Matias Soulè ha in mente due squadre, ovvero il Frosinone e la Juventus. In ogni caso è rimasto sbalordito alla notizia della folle offerta giunta dal campionato arabo a gennaio. Una proposta alla quale ha voluto subito dire di no, visto l’obiettivo che si è posto: “Quando un po’ a sorpresa mi è arrivata questa proposta dall’Al-Ittihad ne ho subito parlato con la mia famiglia, ma già nella mia testa sapevo bene cosa fare: rimanere per salvare il Frosinone”.

Il fantasista argentino è stato protagonista di una lunga intervista rilasciata per la Gazzetta dello Sport. Si continua a parlare di lui come di un uomo per il calciomercato, questa volta in estate. L’Atalanta potrebbe richiederlo per cedere Koopmeiners alla Juventus, ma Soulè non ci pensa: “Prima di tutto devo tornare alla Juve, poi si vedrà anche in base a loro. L’Atalanta è una squadra forte, al ritorno ne abbiamo presi cinque!”.

Soulè tra Juventus e Frosinone

Ma cosa ha convinto Soulè a lasciare la Juventus per crescere e migliorare con il Frosinone? Uno stimolo è arrivato da Enzo Barrenechea, connazionale e compagno di squadra nella Next Gen bianconera: “Prima di decidere avevo guardato l’andata vittoriosa contro l’Atalanta. Ho visto subito che il modo di giocare poteva essere adatto a me. Poi Enzo mi ha convinto, raccontandomi di questo fantastico ambiente: i ragazzi, lo staff, la città…”.

Matias Soulè avrebbe anche potuto entrare a far parte della lista di giocatori eleggibili per la Nazionale italiana in vista di Euro 2024. Il fantasista ha però deciso di rappresentare l’Argentina, comunicandolo al ct Luciano Spalletti. Una comunicazione fatta con grande fatica: “È stato abbastanza difficile. Ne abbiamo parlato di persona quando è venuto a Frosinone. Ero nervoso, sa, alla mia età non sono cose di tutti i giorni. E lui l’ha capito, è stato veramente bravo”.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Fonte immagine: Profilo Instagram @matiassoule11

blog hibet