in

Albania, 5 giocatori con il Covid: il mister non allena e viene cacciato

Fonte immagine: Local.fo

L’emergenza Coronavirus non sembra essersi smorzata del tutto. Persino in Europa, dove la situazione sembra essere nettamente migliore rispetto ad altre zone del mondo. Eppure ci sono ancora casi clamorosi, con lo sport che prova a ripartire ma trova sempre dei problemi che non glielo consentono fino alla fine. Com’è accaduto in questi giorni in Albania.

Ci spostiamo nello spogliatoio del Partizan Tirana, una delle squadre più rappresentative della massima serie albanese. Qui è avvenuto un episodio che può capitare molto di frequente, ovvero l’esonero di un allenatore. Ma in questo caso, l’addio di Adolfo Sormani alla panchina di una delle formazioni della Capitale ha alle spalle qualcosa di davvero incredibile.

Nei giorni scorsi, infatti, cinque giocatori del Partizan erano risultati positivi al Coronavirus. Nonostante tutto, la squadra guidata da Sormani stava continuando a girare, ottenendo risultati positivi in cinque partite consecutive. Ma alla fine, la pazienza del tecnico è finita, tanto da aver fatto sapere alla dirigenza di non voler tornare in panchina finché tutti i tesserati non fossero risultati negativi.

Un aut-aut mal digerito dai vertici del Partizan Tirana, i quali hanno comunicato il licenziamento a Sormani, la cui carriera è transitata anche dall’Italia come mister nelle giovanili di Juventus e Napoli.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Local.fo

Francesco Cammuca