in

Sinner tiene la testa alta: “Importante imparare dalle sconfitte”

Il tennista italiano ha svelato il suo grande rammarico per il forfait alle finali di Coppa Davis

sinner share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @janniksin

L’infortunio a un dito della mano costringe Jannik Sinner a salutare con anticipo un 2022 che lo ha visto grande protagonista. Tra le altre cose salterà con grande rammarico la finale di Coppa Davis. Ma la sua confidenza nei confronti dei compagni è altissima: “Siamo comunque una squadra fortissima e unita, mi dispiace molto non esserci anche perché avevo contribuito alla qualificazione, ma farò il tifo da lontano”.

Il tennista azzurro ha fatto capire quali sono stati gli step effettuati in questo lungo anno: “Sono sicuramente un giocatore migliore rispetto a un anno fa, ma l’obiettivo è di continuare a maturare. Non è bello avere a che fare con i guai fisici, perché ti impediscono di allenarti bene e di fare al meglio ciò che ami di più. Però sono stato costante nel rendimento, e per questo devo essere soddisfatto. Certo, la sconfitta con Alcaraz nei quarti degli Us Open mi ha fatto male, ma sarà anche un insegnamento per il futuro”.

Jannik Sinner e le lezioni prese in campo

Nel Lounge Lavazza alle ATP Finals, Sinner ha parlato di cosa ha imparato dalle sconfitte e in cosa deve migliorare: “Intanto, mi devo consolidare fisicamente. Poi continuerò a lavorare sulla forza mentale: è una mia qualità, ma so di poterla affinare ancora. Ad esempio, la sconfitta con Djokovic a Wimbledon mi ha insegnato che ho reagito tardi ai suoi cambiamenti di gioco, si tratta di capire più a fondo i momenti della partita e per questo mi appoggio a un mental coach”.

Il 2022 del giocatore altoatesino è stato, purtroppo, anche pieno di piccoli ma significativi problemi fisici. Il numero 15 delle classifiche mondiali ha fatto capire di voler comunque guardare al futuro con fiducia: “Gli infortuni del 2022 mi serviranno per prevenirli l’anno prossimo, perché niente accade per caso, poi ci ritroveremo qui a novembre e capiremo se ho fatto le scelte giuste. In ogni caso, mi sembra che la nostra generazione abbia la personalità giusta per stare al livello più alto”.

Un giocatore dal quale tutta Italia si aspetta tanto.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @janniksin