in

Sinner non si ferma: “Voglio continuare a crescere e migliorare”

Il numero uno del tennis italiano ha ripercorso una stagione in cui ha avuto tanti infortuni

sinner share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @janniksin

Jannik Sinner non ha vissuto un anno semplice sul piano fisico. Non sono mancati i problemi e gli infortuni, fino alla fine: “Quando ti fai male non è mai piacevole, non perché devi ritirarti ma perché proprio non riesci a stare in campo ed allenarti. Quella è la cosa che mi fa più male, perché a me piace giocare a tennis, quella è la mia passione e l’ho scelta per quello. Se devo sceglierne uno, forse opterei per quello capitato a Miami con le vesciche: sapevo che avrei potuto giocare molto bene”.

Il tennista azzurro ha fatto capire qual è stato uno dei momenti più duri della stagione. Risale al torneo di Miami a fine marzo: “Ritirarmi dal match con Cerundolo mi ha fatto proprio male, sentivo che avrei potuto giocare bene. In quel torneo avevo alzato l’asticella con Kyrgios nel turno precedente e quasi non sono riuscito ad entrare in campo. D’altra parte, tuttavia, sono tornato più forte credo. Ogni infortunio che mi è capitato mi ha permesso di tornare più forte, speriamo sia così anche questa volta”.

Sinner e la gestione del corpo

Poi Sinner ha fatto capire cosa ha fatto dopo aver dovuto rinunciare alla Coppa Davis. La priorità è stata data ancora una volta agli allenamenti: “Mi volevo allenare per quasi due settimane per la Davis, prima però ho sentito sempre dolore a questo dito qua. Ho fatto il controllo lo scorso giovedì, quando ho saputo che non potevo giocare comunque avevo già iniziato a lavorare sulla preparazione fisica senza toccare la racchetta o i pesi. Quando andrà meglio il dito si continuerà anche a giocare a tennis.”

Il numero 15 delle classifiche mondiali ha parlato dei punti in cui è migliorato e del lavoro da fare per crescere ancora: “Sicuramente sono migliorato fisicamente. Poi il servizio. La risposta deve diventare più un’arma. Anche mentalmente, sono forte ma posso salire tanto e quella parte mi permetterà di essere un giocatore ancora più completo. Quest’anno ho fatto meno tornei, ho perso meno partite, non so se ne ho vinte di più. Ho fatto un anno più costante. L’obiettivo per l’anno prossimo è continuare a crescere e migliorarsi e poi vediamo dove sarò tra un anno”.

Un atleta che non si ferma neanche davanti agli infortuni.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @janniksin

blog hibet