in

Sinner: “Malessere contro Medvedev, ecco la verità”

Jannik Sinner e lo stato di salute
Fonte immagine: Profilo Instagram @janniksin

Jannik Sinner esce di scena dai quarti di finale dell’edizione 2024 di Wimbledon. Fatale gli è stata la sconfitta in cinque set contro Daniil Medvedev, il quale si prende la rivincita dall’Australian Open. Lo stesso azzurro ha analizzato così un match che lo ha visto in grande difficoltà dal punto di vista fisico: “Una partita difficile. Daniil ha giocato meglio nei momenti importanti nel terzo. Quel set era molto importante. Il quinto poteva andare in entrambe le direzioni”.

 

Il numero 1 al mondo ha vissuto una giornata difficile, che purtroppo ha avuto delle ripercussioni in campo: “Già stamattina non mi sentivo bene. Ho avuto qualche problema. Poi, con la stanchezza, è stato difficile. Ma nulla da togliere a Daniil. Penso che abbia giocato molto intelligentemente, un buon tennis. Tutto qui. Sono uscito dal campo, non volevo. Il fisioterapista mi ha detto di prendermi un po’ di tempo. Ero in difficoltà fisicamente. Non è stato un momento facile. Ho cercato di combattere”.

Jannik Sinner e lo stato di salute

Durante la conferenza stampa post-partita Jannik Sinner ha dato spiegazioni su quel che gli è successo: “Non ho vomitato. Questo, no. Ma ci è voluto un po’ di tempo perché mi girava la testa. Quando sono tornato, ho fatto del mio meglio. Ovviamente sono deluso per il terzo set. Ho avuto un paio di set point. Non sono riuscito a sfruttarli. Nel quarto set ho alzato un po’ il mio livello. Nel quinto ho avuto un solo game di servizio scadente: ha deciso la partita”.

 

Più in generale, il numero 1 al mondo è soddisfatto del cammino fatto a Wimbledon: “Secondo me comunque è stato un torneo positivo, ho battuto gente molto difficile da battere soprattutto su questa superficie. Ovviamente non è il modo in cui vorrei uscire. Di positivo in questa partita c’è come ho vinto certi punti, anche giocando in modo un po’ diverso. Speriamo che questo mi porti avanti, non solo con Danil, ma anche con altri giocatori. La stagione sull’erba è finita, adesso ci saranno le Olimpiadi che saranno l’evento principale per l’ultimo sforzo sulla terra e poi dopo ci sono dei bei tornei sul cemento”.

Fonte immagine: Profilo Instagram @janniksin

blog hibet