in

Sinner sulle orme dei grandi: ora entra in Top 20

Un traguardo raggiunto in età giovanissima

Sinner top 20
Fonte immagine: Twitter

La settimana appena trascorsa non è stata tra le più esaltanti dall’inizio dell’anno, e questo la dice lunga sul suo rendimento. Anche perché stiamo parlando di un giocatore che in meno di tre mesi di stagione ha già ottenuto un titolo e una finale, quest’ultima in un evento Masters 1000. Stiamo ovviamente facendo riferimento a Jannik Sinner, che considerando lo stato di forma suo e degli altri può già essere visto come il più forte tennista italiano in attività.

In attesa che Fabio Fognini e soprattutto Matteo Berrettini ritrovino la giusta condizione fisica, il giovane tennista altoatesino – ancora ben lontano dall’alba dei 20 anni – è entrato ufficialmente tra i primi 20 giocatori del mondo. Neanche a dirlo la 19esima posizione ottenuta all’inizio della settimana è il suo best ranking, ma lo proietta sempre di più tra i più grandi di questa disciplina e dello sport in generale.

Come Roger e Nole

All’età di 19 anni 8 mesi e 3 giorni, Jannik Sinner è il quarto giocatore più giovane di sempre a raggiungere questo traguardo straordinario, che nell’era Open è diventato sempre più difficile da ottenere. Il più precoce da questo punto di vista è probabilmente inarrivabile e risponde al nome di Rafael Nadal. Lo spagnolo ha fatto il suo ingresso in Top 20 all’età di 18 anni 10 mesi e un giorno, davvero clamoroso.

Leggi anche...  Fenomeno Sinner: ma quanto guadagna la promessa del tennis italiano?

Ma Sinner si muove ormai sulle orme degli altri due fenomeni che hanno segnato il tennis mondiale nell’ultimo ventennio, ovvero Roger Federer e Novak Djokovic. La distanza tra il traguardo tagliato dal serbo e dallo svizzero è di appena tre mesi in favore di Nole, che entrò in Top 20 a 19 anni 3 mesi e 18 giorni. Meno di cinque mesi di divario rispetto a un Sinner che ormai segue la scia di questi tre grandi fenomeni.

Con il sogno naturale di poter fare come loro, se non addirittura meglio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter