in

Sinner batte Wawrinka: “Non è stato semplice, sto crescendo”

sinner share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @janniksin

Jannik Sinner supera un altro gradino e si porta agli ottavi di finale degli Us Open. Anche se non è stato facile riuscire a sconfiggere Stan Wawrinka: “Oggi la partita è stata complicata, la mia sensazione in campo oggi non era la stessa dei primi due turni. Abbiamo giocato molto bene, tutti e due, ci sono stati degli scambi fisici importanti ma dopo il secondo set ho alzato il livello e il ritmo e credo sia stata la chiave della partita”.

Il numero 1 azzurro ha fatto capire tutto il lavoro fatto in questi anni: “In 4 anni un po’ di strada l’ho fatta, tante cose sono rimaste uguali ma molte altre sono cambiate. Quella partita per me fu importantissima, mi ha fatto capire molte cose. Ora a tennis gioco meglio e fisicamente sono migliorato… sicuramente da allora sono cresciuto. Sono contento di essere in questa fase, contento di quello che ho fatto in questi anni ma credo di poter crescere ancora di più e questo mi dà tanta forza per il futuro”.

Sinner e la passione per… le carte

Dopo la vittoria su Wawrinka, Sinner si è soffermato anche sugli aspetti sui quali sta lavorando. E in partita si vede: “Più che per la volée, sono contento dell’approccio, di come vado a rete. Abbiamo lavorato molto tra Cincinnati e New York su questo aspetto, abbiamo provato tante situazioni e sento di aver fatto dei miglioramenti. Anche la mano ora è più sensibile e sento meglio la palla… diciamo che mi sento migliorato in qualsiasi parte del campo”.

E poi ci sono tutti i momenti in cui non si sta in campo, per le partite o per gli allenamenti. L’azzurro svela una passione, sua e del suo staff, per le carte: “Giochiamo tanto a carte, adesso a burraco me la cavo… all’inizio invece non vincevo mai. Poi dormo, dormo moltissimo, soprattutto nel pomeriggio. E poi appena posso vado a fare un giro a Central Park. Amo fare una passeggiata nella natura”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @janniksin

blog hibet