in

Lega Pro-AIC: revocato lo sciopero

Lega Pro - AIC: revocato lo sciopero
Fonte immagine: *legaproofficial

Il braccio di ferro tra Lega Pro e AIC sembrerebbe volto al termine. Sarebbe scongiurato lo sciopero della Serie C che minacciava di non far partire la prima giornata di campionato.

Infatti nella riunione di questa mattina, si sarebbe trovato un punto di incontro tra le parti in questione.

Ecco il comunicato ufficiale:

“L’Associazione Italiana Calciatori, in considerazione dell’evoluzione delle trattative con la Lega Italiana Calcio Professionistico relativamente al noto problema delle liste dei calciatori professionisti utilizzabili, revoca lo sciopero indetto per la prima giornata di campionato, pur mantenendo lo stato di agitazione già in precedenza proclamato, in attesa dell’Assemblea delle Società di Lega Pro”.

Lo scontro Lega Pro-AIC

Il vice presidente della Lega Pro, Jacopo Tognon aveva rilasciato delle dichiarazioni prima della riunione odierna:

“Voglio essere ottimista. Secondo me nelle prossime ore qualcosa si dovrà muovere. Il nostro presidente, Francesco Ghirelli, e il suo interlocutore diretto, l’avvocato Umberto Calcagno, devono tornare a parlarsi. Non so se a questo punto interverrà il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ma in cuor mio me lo auguro. Ci sono molte società che vogliono giocare, ma ce ne sono altre che si sono dimostrare contrarie ad una limitazione del numero dei giocatori da tesserare. La soluzione logica sarebbe una riapertura immediata del dialogo: non oso pensare che cosa accadrebbe se andassero in scena, che ne so, 10 partite e le altre 20 no”.

Le acque sarebbero agitate da giorni tra AIC e Lega Pro. Gravina (FIGC) e Ghirelli (Lega Pro) e Umberto Calcagno (vicepresidente vicario del sindacato dei calciatori) si sono incontrati per trovare l’accordo ed evitare lo sciopero dei calciatori indetto dall’AIC.

Nella giornata di ieri, la proposta della Lega sui “23 tesserati contro i 22 attuali” non è stata approvata dall’Associazione Italiani Calciatori.

La Lega Pro aveva minacciato il 3-0 con un punto di penalizzazione per le squadre aderenti all’eventuale sciopero: “è in questo scenario che si andrebbe a configurare l’intervento della Figc, che per scongiurare uno scontro totale tra le due parti in causa provvederà a rinviare la prima giornata di campionato, in programma per questo fine settimana”.

Dunque niente sciopero ma rimane lo stato di agitazione almeno fino all’Assemblea delle Società di Lega Pro.

Per rimanere aggiornati sulle news dello sport, cliccate qui.

Fonte immagine: *legaproofficial