in

Il Coronavirus ferma anche la Parigi-Roubaix

Coronavirus
Fonte immagine: Wikipedia Commons

Il mondo del ciclismo sta provando a rialzare la testa, dopo una prima parte di 2020 a dir poco tragica e non solo per le migliaia di decessi causati dall’emergenza Coronavirus. La diffusione del Covid-19 ha infatti bloccato gran parte del calendario delle due ruote a pedale, inducendo anche a spostamenti di interi mesi per alcune grandi corse. È successo ad esempio per Giro d’Italia e Tour de France, corse entrambe dopo la fine dell’estate.

Ma ci sono appuntamenti affascinanti e storici che purtroppo nel 2020 non vedranno il loro regolare svolgimento. È purtroppo il caso, tra gli altri, della Parigi-Roubaix. Si tratta di una delle classiche di un giorno più importanti, non solo per il percorso e per il palmares, ma per il profumo di storia che emerge dalle strade francesi e belghe. I chilometri infiniti sul pavè, il rischio di cadute e le fughe improvvise fanno di questa corsa un monumento del ciclismo.

Purtroppo, l’organizzazione ha deciso di non far correre nel 2020. E lo ha fatto con un comunicato ufficiale: “L’edizione 118 della Parigi-Roubaix e la Parigi-Roubaix femminile, inizialmente previste per il 25 ottobre, non verranno organizzate. Un evento incredibilmente popolare, che è circondato da grande entusiasmo ogni anno, era stato inizialmente rinviato dalla sua data originaria del 12 aprile. Ci piacerebbe che prendessero parte quante più persone possibili per la prossima edizione della Parigi-Roubaix, in programma l’11 aprile 2021, per celebrare tutti insieme questo grande appuntamento sulle strade in pavè del Nord”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Francesco Cammuca

Sommario
Il Coronavirus ferma anche la Parigi-Roubaix
Titolo
Il Coronavirus ferma anche la Parigi-Roubaix
Descrizione
Il ciclismo è costretto a rimandare di un anno uno degli appuntamenti più attesi. Non si correrà la Parigi-Roubaix, per volere degli organizzatori.
Autore
Francesco Cammuca

Scritto da Francesco Cammuca

Giornalista, 30 anni di vita all'insegna dello sport, tra ciò che si vede in campo e quel che lo circonda.