in

Shaquille O’Neal interviene sul tema degli stipendi

L’analista di Inside the NBA ammette quanto oggi siano elevati gli stipendi dei giocatori e si dice geloso.

Shaquille O’Neal stipendi
Fonte immagine: Instagram

“Sono geloso perché ai miei tempi dovevi essere come Michael Jordan per avvicinarti a quelle cifre, oggi non è cosi. Parlo sempre di Rudy Gobert, ma non sono un suo hater. È un buon giocatore, io ai miei tempi dovevo giocare contro eccellenti lunghi. Gobert è un esempio: è alto, grosso, gioca duro ed eccellentemente in difesa, e guadagna 200 milioni. È un esempio per tutti quei giocatori che non possono essere Kobe o LeBron o Garnett”. 

Sono queste le parole con cui Shaquille O’Neal risponde alle domande fatte durante un’intervista del Rex Chapman Show, ammettendo anche di essere geloso di queste cifre esorbitanti che caratterizzano gli stipendi degli atleti di oggi, ma si dice allo stesso tempo contento per loro, anche se ai suoi tempi, per lui non era così facile.

Ha vissuto in altri tempi, si è formato, adeguato e dominato nella pallacanestro dei Hakeem, Robinson, Ewing, Garnett, Duncan, Mourning e B.Wallace, tra i migliori lunghi della storia e adesso l’Hall of Famer e analista di Inside the NBA è intervenuto su un tema caldo degli ultimi tempi, mostrandosi un po’ geloso e polemico.

Leggi anche...  Quali sono le giocatrici di basket più belle?

Certo, il mondo dello sport, economicamente, oggi è di gran lunga diverso rispetto, anche solo, a qualche anno fa, girano cifre esorbitanti, ma certo non è l’unico settore ad aver visto questo fenomeno e comprendiamo il punto di vista di Shaquille ed anche la sua gelosìa, ma il mondo và avanti.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram