fbpx

Passa alla modalità notte

Passa alla modalità giorno

Passa alla modalità notte

Passa alla modalità giorno

in

Shaq (4 titoli NBA) 10 anni avanti a tutti: “considero i PRO player esattamente come tutti gli altri atleti”

Shaquille O’Neal, Shaq, Esports, NBA,

Shaq share hibet social

Shaq & Esports – Il 4 volte campione del mondo della NBA Shaquille O’Neal si è espresso, con molta chiarezza, in favore degli esports, affermando che dal suo punto di vista i PRO sono dei talenti tanto quanto lo sono gli altri atleti degli sport tradizionali.

Intervistato nel corso di un podcast da Jake Lucky, O’Neal ha ancora una volta dimostrato di essere un osservatore “estremamente attento” rispetto all’evoluzione del gaming competitivo.

Come molti di voi ricorderanno infatti, l’ex centro dei Lakers nel 2016 ha deciso di investire in uno dei team più importanti dell’attuale scena mondiale esportiva, gli RNG Esports.

Questa però, non don deve essere stata una scelta presa solo per ragioni economiche, visto soprattutto la considerazione che Shaq ha per gli esportivi professionisti.

Per Shaq non c’è molto da discutere quando si parla di Pro player: “credo che gli atleti esports vadano trattati e considerati come tutti gli altri atleti delle altre discipline“.

Shaq sugli esports – Il fisico è importante al 15% in qualsiasi sport, il resto è tutto “testa” 

Sono davvero orgoglioso di loro” ha proseguito l’ex numero 34, “e sinceramente ammetto che non riuscirei mai a giocare come giocano loro (ai videogiochi, ndr)“. “Questo non c’entra nulla con la questione dell’attività fisica” ha poi affermato O’Neal, secondo il quale per qualsiasi atleta la prestazione sportiva è determinata solo al 15% dalla propria performance fisica.

Tutto il resto” ha proseguito Shaq “dipende unicamente dal fattore “testa”, e quello è uguale sia se sei un pro player esports o un pro di qualsiasi altra disciplina “tradizionale“.

Secondo lo Shaq pensiero, è quindi la “mente” il punto in comune che rende assolutamente pertinente qualsiasi tipo di accostamento tra i PRO ed gli atleti “tradizionali”.

L’ex star della NBA, ed oggi caster di successo nei programmi di approfondimento dedicati al campionato di basket, ha poi anche notato un altro punto in comune tra sport tradizionali ed esports.

In entrambi i casi gli atleti hanno una “scadenza”, un tempo ben definito entro quando potranno continuare a giocare ai massimi livelli“…

Il riferimento di Shaq è relativo al fatto che anche gli atleti esports hanno delle carriere limitate. I giocatori esportivi riescono a performare al top della loro forma per qualche anno, esattamente come avviene in tutte le altre discipline sportive.

Semplicemente leggendario Shaq, campione NBA dentro e fuori dal campo.

Se volete seguire altre notizie sul mondo degli E-Sports cliccate QUI.
A cura di: Powned

Back to Top

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.

Send this to a friend