in ,

GESTI DA CAMPIONI

Teodosic e Candi, super a modo loro

Basket: Todosic-Candi
"File:Milos Teodosic 2019 (cropped).jpg" by Basketinside il basket a 360° is licensed under CC BY-SA 2.0./Instagram (leo_candi)

UnaHotels Reggio Emilia-Segafredo Bologna, campionato di basket, serie A1.

Milos Teodosic, asso serbo della Virtus, ne combina una delle sue… Nel senso più bello del termine, sia chiaro. Un paio di palleggi impeccabili e si trova sotto canestro, marcato da Leo Candi, gli fa passare la palla dietro la schiena, se la porta sulla mano sinistra e appoggia comodamente a canestro.

Il play vittima del bullismo cestistico si guarda intorno allibito e l’azione successiva gli tende la mano per complimentarsi. Un grande gesto di un giovane, peraltro cresciuto nel vivaio degli acerrimi rivali della Fortitudo, che ha riconosciuto la magia del campione.

In tanti hanno detto che è stato irriso e che avrebbe dovuto vendicarsi con un fallaccio l’azione successiva, e invece no, non lo ha fatto, anzi si è complimentato. Le persone di qualità non invidiano, piuttosto applaudono e cercano di fare meglio. E, guarda un po’, Leo qualche azione dopo ha rubato palla al fenomeno Teodosic e ha segnato in contropiede.

Da virtussino sono rimasto incantato dalla magia di Milos, ma da uomo ho apprezzato il comportamento di Candi. E se tutti imparassimo a reagire così alle prove che ci mette di fronte il destino, beh, penso che vivremmo in un mondo migliore.

Quando brilli c’è chi sceglie di farti brillare di più camminando al tuo fianco, poi ci sono i mediocri, quelli che provano a spegnerti la luce in ogni modo. Candi ha brillato, domenica, ancora più di Milos, se possibile, perché una cosa è farlo con il talento, una cosa è farlo con la testa. Complimenti. Ad entrambi.

Per altri editoriali di Jack Bonora, clicca qui.

“File:Milos Teodosic 2019 (cropped).jpg” by Basketinside il basket a 360° is licensed under CC BY-SA 2.0//Instagram (@leo_candi).

Sommario
GESTI DA CAMPIONI
Titolo
GESTI DA CAMPIONI
Descrizione
Milos Teodosic, asso serbo della Virtus, ne combina una delle sue… Nel senso più bello del termine, sia chiaro.
Autore
Jack Bonora

Scritto da Jack Bonora

Jack Bonora, giornalista bolognese, 51 anni. Da 35 racconto quello che succede nel mondo, vorrei continuare...