in

Serie A: si è dissolto l’equilibrio?

L’Inter è campione d’inverno con un turno d’anticipo, le avversarie sono in affanno. Il Milan crolla col Napoli e l’Atalanta si perde sul più bello

Inter in vetta nella 18a di Serie A
Fonte immagine: *Pagina Facebook Inter

Come non detto. Fino a qualche settimana fa eravamo qui a celebrare le “quattro sorelle”, pronte a contendersi uno dei campionati di Serie A più belli, incerti ed equilibrati degli ultimi anni. E invece, complici alcuni incroci di calendario, la strada sembra segnata e qualcuno sembra averla smarrita.

Troppo presto, direte voi. Ed è vero, i campionati si vincono a maggio e non a dicembre ma la sensazione dell’ultimo periodo è che l’Inter abbia innestato una marcia nettamente più alta rispetto alle contendenti che inciampano troppo spesso per reggere il ritmo imposto dai nerazzurri.

Ma andiamo con ordine.

 

Calendario “natalizio”

La prova di forza dell’Inter a Salerno vale molto di più del risultato stesso. La squadra di Inzaghi sembra talmente in palla e consapevole della propria forza che la sosta imminente potrebbe quasi dispiacere. Per carità, gli avversari sono ormai allo sbando più totale, travolti dalla squallida vicenda societaria, ma Calhanoglu e co. non mollano un centimetro e sul piano dell’atteggiamento e dell’applicazione sono impeccabili potendo contare su un ricambio di uomini che non ha pari nell’intera Serie A senza contare che le poche defezioni avute sono state brillantemente nascoste. La strada è lunga ma l’approccio è quello giusto.

Leggi anche...  Ausilio esalta l’Inter: “Quest’estate avrebbe ammazzato chiunque”

La sorpresa di Natale

E quando meno te l’aspetti ecco che riappare la Roma. I giallorossi sfoderano una prestazione attenta, concreta ma soprattutto lucida, un atteggiamento mai visto fin qui dagli uomini di Mourinho. Il portoghese sa che la sua unica arma sono le ripartenze e colpisce Gasperini dove fa più male. Smalling cancella Zapata, Zaniolo illumina, Abraham concretizza. L’Atalanta si perde sul più bello, come spesso capita, e di colpo si allontana dalla vetta. Ancora un esame di maturità fallito dalla banda di Gasperini che anziché ammettere la batosta subita si scaglia contro l’arbitro, reo di aver annullato ingiustamente il gol del 2-2. E’ anche e soprattutto da queste cose che si diventa grandi.

 

Le belle incerottate

Milan e Napoli avrebbero meritato di giocarsi lo scontro diretto con tutte le frecce al proprio arco. L’ecatombe di infortuni e il fantasma incombente della Coppa d’Africa non ha tolto solo energie fisiche ma anche mentali, ad entrambe. A pagare maggiormente è il Milan e non solo per suoi demeriti. Massa si inventa un fuorigioco di posizione di Giroud e annulla il gol di Kessie. I rossoneri subiscono lo svantaggio dopo pochi minuti ma non danno quasi mai la sensazione di azzannare la partita e soffrono la mancanza delle accelerazioni di Theo e Leao. Le occasioni sono sporadiche e alla fine un pareggio sarebbe stato giusto per ciò che si è visto in campo ma ciò che si è visto in campo, da ambo le parti, non rende giustizia a chi fino a qualche settimana fa, guardava tutti dall’alto del primo posto con 7 punti di vantaggio. Per loro la sosta è quanto mai provvidenziale.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: *Pagina Facebook Inter

Sommario
Serie A: si è dissolto l'equilibrio?
Titolo
Serie A: si è dissolto l'equilibrio?
Descrizione
L'Inter è campione d'inverno con un turno d'anticipo, le avversarie sono in affanno. Il Milan crolla col Napoli e l'Atalanta si perde sul più bello.
Autore