in

Serie A: Napoli sogna, Milano insegue

Titoli di coda sulla quarta giornata

La quarta giornata del campionato di Serie A sta vedendo scorrere i suoi titoli di coda. Si attendeva soltanto la partita in programma alla Dacia Arena. Da una parte l’Udinese che vuole proseguire il suo fin qui ottimo cammino. Dall’altra parte il Napoli che invece cerca qualcosa che gli è sempre mancato: essere in testa da solo e a punteggio pieno dopo i primi 360 minuti di calcio giocato. E alla fine questo obiettivo è stato raggiunto.

Nel frattempo ci sono le due milanesi che sembrano aver messo da parte le scorie di un debutto in Champions League amaro. C’è l’Inter che dimostra di non avere pietà di un malcapitato Bologna, sotterrato da ben sei reti. E poi c’è il Milan che regge l’urto dell’Allianz Stadium quasi pieno (finalmente) e porta a casa un buon punticino considerando le assenze. Ma la giornata prossima alla conclusione ha raccontato tanto altro.

Milano scappa, Napoli risponde

Alle spalle del Napoli capolista, troviamo le due milanesi I campioni d’Italia in carica hanno dimostrato che il pari di Marassi è stato un mezzo incidente di percorso. Dzeko e compagni asfaltano il Bologna di un Mihajlovic spaesato e si rimettono a dettare il passo. Il tutto mentre alla Juventus non riesce lo sgambetto nei confronti di un Diavolo sempre sul pezzo nonostante le assenze. Un pezzetto della difesa era già out prima del fischio d’inizio, poi si fa male anche Kjaer e considerando la totale mancanza di centravanti e il gol a freddo di Morata sembrava impossibile fare punti. Ma niente paura, ci pensa Ante Rebic.

Dietro ci sono le romane che iniziano pian pianino ad arrancare. C’è una Roma che forse dimostra di dover ampliare un po’ le rotazioni per sopportare il doppio impegno tra campionato e Conference League, ma c’è anche un Verona che con Tudor in panchina trova quell’impeto che era mancato dopo l’addio di Juric. Di contro la Lazio fatica ben oltre il dovuto e il necessario per evitare la sconfitta interna contro il Cagliari, a sua volta rigenerato in parte dall’arrivo in panchina di Mazzarri.

Tante belle storie

E così tra le primissime della classe sbuca quella Fiorentina che aveva già dato ottimi segnali proprio contro gli uomini di Mourinho al debutto. Vincenzo Italiano sta dimostrando che i complimenti ricevuti negli ultimi tre anni sono più che meritati e la vittoria di Marassi è un altro segnale della sua maestria in panchina. Sorride finalmente anche la Sampdoria che porta a casa da Empoli una bella vittoria. Il destino beffardo ha voluto che Ciccio Caputo tracannasse le sue prime birre nello stadio in cui la sua favola è cominciata, ma il lavoro di D’Aversa sta venendo fuori bene.

Leggi anche...  Mea culpa Allegri: “Ho sbagliato le sostituzioni”

Così come si augurano i tifosi dello Spezia che l’impronta di Thiago Motta sia prossima a venire fuori, dopo la sofferta vittoria di Venezia in un autentico scontro per la sopravvivenza. Il tutto mentre ci prepariamo già a vivere un nuovo turno di campionato.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine:* Profilo Instagram @acmilan

Sommario
Titolo
Serie A: Napoli sogna, Milano insegue
Descrizione
Si conclude la quarta giornata di Serie A con il posticipo tra Udinese e Napoli. Gli azzurri vincono nettamente e scavalcano in testa Milan e Inter
Autore