in

Sergio Perez chiede scusa: “Niente più gare senza punti”

sergio perez share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @schecoperez

La Red Bull guarda con due prospettive diverse al Gran Premio di Monaco dello scorso weekend. Da una parte c’è la certezza assoluta che è rappresentata da Max Verstappen e dal suo ruolino di marcia straordinario. Ma se il campione del mondo in carica ha vinto ancora una volta, a Montecarlo si è registrato un altro “zero” per Sergio Perez. Il messicano, infatti, ha pagato il brutto errore effettuato nella Q1 delle qualifiche del sabato.

Il pilota centro-americano, dopo il weekend nel Principato, ha voluto chiedere pubblicamente scusa al team. Una ammissione di colpe che fa anche da sprone per un futuro che dovrà essere decisamente migliore. “Devo solo scusarmi con tutta la mia squadra – ha detto il Checo – perché è inaccettabile commettere questo tipo di errore. Devo andare avanti, imparare da questo e non posso permettermi un altro zero in campionato”.

Sergio Perez racconta i problemi

Perez ha raccontato anche le fasi della gara di domenica. Il cambio gomme assai anticipato poteva aiutarlo a scalare la classifica. Poi, però, l’arrivo della pioggia ha dato la mazzata finale: “Stava andando molto bene. Purtroppo ho trovato il traffico abbastanza presto e questo ci ha riportato alla posizione iniziale. Poi è arrivata la pioggia e siamo stati tra gli ultimi a rientrare ai box. Poi ho toccato il muro ed è stato tutto un casino”.

Tra le altre cose, il messicano ha avuto delle difficoltà proprio nella fase finale di gara sotto la pioggia. Un contatto con Kevin Magnussen ha rischiato di provocare effetti ben peggiori di quelli venuti fuori in realtà. Sergio racconta così il convulso finale: “Ho rotto l’ala anteriore con Magnussen che era appena uscito dalla chicane ed è andata male. Quando ti trovi in quelle posizioni, devi sempre rischiare molto”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @schecoperez

blog hibet