in ,

Sensi torna e gioca per riprendersi l’Inter

Fonte immagine: Facebook

Abbiamo visto, nella serata di venerdì, la prima partita della Nazionale dopo la lunga sosta dovuta al lockdown per l’emergenza Covid. E non è stata, a dire il vero, una grande prestazione per gli uomini guidati da Roberto Mancini, i quali hanno rischiato di perdere sul proprio campo contro la Bosnia. In un “Artemio Franchi” desolatamente vuoto per via delle restrizioni, gli azzurri non hanno fornito un grande spettacolo.

Tanto che, per evitare la sconfitta dopo la rete del romanista Dzeko, è stato necessario pescare un gol estemporaneo per non andare subito sotto nella nuova avventura in Nations League. Ed è stato uno dei giocatori più attesi a gonfiare la rete bosniaca, ovvero Stefano Sensi. Il centrocampista in forza all’Inter era molto atteso per il suo rientro, dopo lunghe settimane di infortunio che lo hanno tenuto fuori dalle rotazioni di mister Conte.

E forse proprio l’assenza del centrocampista, appena riscattato dal Sassuolo in cambio di 20 milioni, potrebbe rappresentare un cambio di volta in casa nerazzurra. Sia perché il suo apporto è stato fondamentale nei primi mesi della scorsa stagione, sia perché l’Inter sta in questo momento fronteggiando una serie di novità di mercato a centrocampo. Sia in entrata, con il pupillo Vidal che si avvicina, sia in uscita perché Brozovic ha tante richieste.

Con la conferma di Barella a fare da interditore, l’inserimento del cileno a fare da uomo-gol e un Eriksen ancora in cerca d’autore, potrebbe essere proprio Sensi il giocatore a dare la svolta alla mediana interista. Come se fosse, per il secondo anno consecutivo, un nuovo acquisto per l’Inter.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Facebook

Francesco Cammuca

Francesco Cammuca

Scritto da Francesco Cammuca

Giornalista, 30 anni di vita all'insegna dello sport, tra ciò che si vede in campo e quel che lo circonda.