in

Le scarpe di Michael Jordan usate in Italia vendute per 615 mila dollari

le scarpe di Michael Jordan sono state vendute per 615 mila dollari. Il campione nba le ha usate a Trieste
L'immagine by simplistic.designs è concessa in licenza con CC BY-NC-ND 2.0.

Sì, le scarpe di Michael Jordan utilizzate a Trieste sono le sneaker più costose della storia.

Il prezzo è di 615 mila dollari assegnati all’asta svolta quest’estate, durata dal 13 luglio al 30 agosto.

Le Air Jordan “1 High” in questione sono state indossate dal cestista durante una partita del 25 agosto del 1985 proprio nel nostro Paese.

L’ex dei Chicago Bulls si trovava in Italia pe un tour promozionale organizzato dalla Nike, durante il quale Mike ha giocato con addosso la maglia della Stefanel Trieste. Il campione Nba durante quell’evento ha giocato anche a Roma e Caserta e la sfida contro la Juve Caserta, nella quale ha realizzato 41 punti, è rimasta alla storia per un episodio particolare.

Hiss Airness infatti mise in piedi una schiacciata rimasta nella storia, tanto potente da mandare in mille pezzi un tabellone del palazzetto.

La scarpa sinistra venduta all’asta conteneva ancora una scheggia nella suola, che avrebbe acquisito valore anche per questo.

L’aneddoto conosciuto come “Shattered backboard” è stato ripreso dalla Nike che ha creato una versione in onore della Jordan 1 con i colori della Stefanel.

Christie’s, la casa d’aste che si è occupata della vendita, aveva stimato il prezzo intorno ai 650 e gli 850 mila dollari. Il che vuol dire che in realtà il cimelio non ha raggiunto la cifra prevista.

In ogni caso i “soli” 615 mila dollari sono bastati ad infrangere il record di vendita (per prezzo) di questo modello.  Infatti tre mesi prima di questo episodio, un altro paio di scarpe di Michael Jordan erano state vendute per 560 mila dollari.

Il brand di Michael Jordan

Il nome MJ è ormai diventato un vero e proprio brand di abbigliamento tanto da aver chiuso l’accordo circa il suo posizionamento sulle maglie Statement dell’NBA per la stagione 2020/2021. Queste casacche sono utilizzate per match particolari che si svolgono nel corso dell’anno.

Ovviamente i Chicago Bulls sono stati tra i primi a presentare le nuove canotte dedicate al loro ex numero 23, seguiti da Detroit Pistons ed Atlanta Hawks. Comunque il logo “jumpman” era già presente sulle divise dei Charlotte Hornets.

Ricordiamo che lo stesso marchio è sponsor anche della squadra di calcio Paris Saint Germain.

Per altre curiosità di questo sport: Contratti NBA: le clausole più strane di sempre.

L’immagine by simplistic.designs è concessa in licenza con CC BY-NC-ND 2.0.