in

Scandalo al Tour de France: arrestati due componenti della squadra di Quintana

Tour de France
Fonte immagine: Wikipedia Commons

Il mondo del ciclismo non riesce ancora a separarsi da quello del doping. E proprio nei giorni successivi alla conclusione del Tour de France, finito con la bellissima vittoria in rimonta del giovane sloveno Pogacar, viene fuori uno scandalo che rischia di scoperchiare un nuovo vaso di Pandora sul legame tra questi due mondi. Nel mirino c’è la formazione Arkea-Samsic, che tra le proprie fila annovera tra gli altri anche il colombiano Nairo Quintana.

La notizia è relativa all’arresto di due soggetti collegati alla squadra, le cui identità sono per il momento rimaste private. Già nei giorni scorsi era trapelato qualcosa di preoccupante in merito alle attività del team. Su un quotidiano francese, infatti, si è parlato di una perquisizione, avvenuta mercoledì scorso, nell’hotel in cui alloggiavano atleti e membri della Arkea-Samsic che stavano partecipando alla Grande Boucle.

Dominique Laurens, procuratore capo di Marsiglia, ha svelato che l’indagine “riguarda una piccola parte della squadra” e nasce dopo che “molti prodotti sanitari, tra cui farmaci non meglio specificati, sono stati scoperti nei loro effetti personali, ma anche e soprattutto un metodo che può essere classificato come doping”.

Stando a quanto si legge su Le Parisien, i due soggetti arrestati sarebbero un medico e un fisioterapista. Nel primo caso si indaga ancor più alacremente, visto che il titolare come medico sociale non era disponibile per il Tour. Così è stato arruolato un collega colombiano, il quale potrebbe aver somministrato agli atleti dei farmaci considerati non legali dalla Uci e dalla Wada.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Francesco Cammuca