in ,

Grazie di tutto Sasha, ma arriva Don Sergio

Sasha Djordjevic saluta la Virtus Bologna
Fonte immagine: * Instagram @virtussegafredobologna

Sasha Djordjevic non è più l’allenatore della Virtus pallacanestro Bologna, al suo posto, pare praticamente fatta, Sergio Scariolo.

Nemmeno il tempo di vincere uno scudetto e poi addio, o, forse, arrivederci, ma a tra qualche anno. E poi che scudetto… Storico, sorprendente, vabbè scatenatevi voi con gli aggettivi.

Per definire, comunque un tricolore vinto dominando Milano 4 a 0, con una serie play off che è stata la gioia dei bookmakers e, chissà, di qualche utopico tifoso virtussino. Il rapporto tra Sasha e la dirigenza era compromesso da un po’, al di là delle dichiarazioni di facciata, talmente tanto che non è bastato questo successo a cambiare la volontà della società e, guarda un po’, il sostituto era già davanti alla porta.

Leggi anche...  Sfida Milano-Bologna per il tricolore

Talmente bravo che si puo’ assorbire il colpo della partenza e, vedrete, alla fine saranno contenti tutti. Djordjevic che farà l’Eurolega su un’ altra panchina, Don Sergio che tornerà in Italia, strapagato, Zanetti e Baraldi che del serbo ne avevano abbastanza e prendendo un coach quotatissimo hanno zittito le polemiche sul nascere.

Detto cio’, Sasha grazie di tutto. Ti avrei esonerato prima, ti applaudo ora.

Per altri editoriali di Jack Bonora, cliccate QUI.

Fonte immagine: * Instagram @virtussegafredobologna