in

Sainz vive il sogno Ferrari: “Voglio aprire un ciclo”

Il pilota svela di voler cementare il suo rapporto con Charles Leclerc.

sainz_ferrari_leclerc
Fonte immagine: Twitter

È iniziata in avvio di settimana la nuova avventura di Carlos Sainz. Il pilota spagnolo si è accomodato per la prima volta sul sedile della Ferrari, la monoposto che guiderà a partire dal 2021 al posto di Sebastian Vettel. Dopo l’addio doloroso del tedesco alla scuderia del Cavallino Rampante, non si può dire che la separazione tra l’iberico figlio d’arte e la McLaren sia stata povera di sentimentalismi da entrambe le parti.

Ma dopo aver superato la rituale fase degli addii e dei saluti commossi, per Sainz è arrivato il momento di misurarsi con la sua nuova realtà. E così, dopo la prima capatina in fabbrica al fianco del nuovo compagno di squadra Charles Leclerc e del team principal Mattia Binotto, il pilota spagnolo ha fatto le sue prime considerazioni. E il suo mood è quello di un bambino appena uscito da un parco divertimenti.

Il sogno rosso

Sainz ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine di un evento svolto al kartodromo di Madrid. Qui ha svelato le sensazioni vissute dopo aver varcato i cancelli di Maranello: “Arrivo alla Ferrari per fare del mio meglio, senza una data di scadenza e per cercare di aprire un ciclo”. Di fatto, Carlos ha realizzato un sogno: “Ogni volta che sogni la Ferrari, sogni di vincere: essere un pilota del Cavallino ha la sua importanza, ma il mio obiettivo è di restare lo stesso e c’è nulla che mi spaventi perché non cambierò il mio modo di essere o la mia personalità, continuerò a fare le cose come prima”. 

L’ex pilota di McLaren e Toro Rosso ha anche fatto capire, senza mezzi termini, qual è il suo sogno in vista dell’inizio dell’avventura in rosso: “Quello di vincere, un giorno, con la Ferrari, è sempre stato il mio sogno e darò tutto per cercare di realizzarlo, ma c’è molta strada da fare”. E sul rapporto con Charles Leclerc, anche in questo caso ha una speranza da vivere: “Ho un ottimo rapporto con Leclerc da quando è arrivato in Formula 1: andremo d’accordo. Sapevo dal momento della mia firma che sarei andato in Ferrari a parità di condizioni con il mio compagno”. 

Tuta e casco

Carlos Sainz ha parlato anche della sensazione che ha provato dopo aver indossato la tuta della Ferrari e il suo casco propiziatorio: “Era una tuta ufficiale senza sponsor, la stessa che userò nelle prime prove e realizzata su misura. Ti vedi con la tuta addosso, ti sta bene, ti guardi allo specchio e vedi che sta accadendo. Poi sono salito su una Ferrari per la prima volta, mi sono seduto e ho dovuto utilizzare il casco di un altro. Ebbene, sì: la mia prima volta in Ferrari è stata con un casco di Gené – conclude – , ma è stato un giorno speciale: non lo dimenticherò mai”. 

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter

Francesco Cammuca

Sommario
Sainz vive il sogno Ferrari: “Voglio aprire un ciclo”
Titolo
Sainz vive il sogno Ferrari: “Voglio aprire un ciclo”
Descrizione
Carlos Sainz rivive la sua prima giornata a bordo di una Ferrari. E svela di voler cementare il suo rapporto con Charles Leclerc.
Autore