in

Sainz è fiducioso: “Le gomme lavorano bene”

Il ferrarista pensa positivo

sainz share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @carlossainz55

Carlos Sainz ha provato a tracciare un bilancio dei primi giri sulla nuova monoposto. Lo spagnolo crede che la situazione sia abbastanza incoraggiante: “Ho fatto un bel po’ di test l’anno scorso. penso di aver fatto 3 o 4 giorni in totale con le nuove mescole e sembra che si adattino bene a questa nuova generazione di monoposto: Sembra che permettano almeno di spingere un po’ di più rispetto a quelle che avevamo lo scorso anno”.

Proprio a proposito degli pneumatici, il pilota della Ferrari ha notato aspetti molto interessanti: “Rispetto agli anni passati forse accusano meno il surriscaldamento, un po’ meno degrado. Sicuramente sono ancora gomme che accusano questi due fenomeni, ma ora lo fanno in maniera più graduale. Il lavoro fatto dalla Pirelli l’anno scorso e lo sviluppo che hanno fatto su queste gomme sembra stia iniziando a pagare”.

Sainz soddisfatto dalle gomme

Stando a quanto è stato notato dal pilota spagnolo dopo i test effettuati sul circuito del Montmelò, le coperture della Pirelli offrono qualche piccolo cambiamento rispetto a un anno fa: “Sembra esserci un gap abbastanza grande tra le mescole. Negli ultimi anni spesso non è stato così. Ad esempio, tra C2, C3 e C4 il gap tra loro non era osì grande. Anzi, erano tutte molto vicine”.

Sainz ha così provato a fare un piccolo parallelo tra le condizioni con cui si sono fatti i test nel 2021 e quanto è emerso quest’anno. Qualche differenza si è palesata in maniera evidente: “A Barcellona, almeno con le condizioni invernali in cui abbiamo fatto i primi test, il gap e il grip tra una mescola e l’altra sembra essere grande. Quindi, in un certo senso, alcune differenze in più rispetto al 2021 si sono già viste”.

Ora tutto è pronto per l’inizio della stagione.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @carlossainz55