in

Sacchi scagiona Spalletti: “Non ha colpe”

Fonte immagine: Profilo Instagram @calcionapoli24.it

Arrigo Sacchi analizza la prima partita di Luciano Spalletti sulla panchina dell’Italia. Un pareggio deludente sul campo della Macedonia del Nord, che tra le altre cose complica il percorso di qualificazione a Euro 2024. Così l’ex allenatore: “Spalletti non ha nessuna colpa per questo pareggio. Ma la realtà è che l’Italia, ancora una volta, è riuscita a far diventare grande la Macedonia del Nord. Questo non è ammissibile”.

Secondo l’ex ct della Nazionale, il successore di Roberto Mancini non poteva fare molto di diverso. Al tempo stesso, però, sottolinea alcuni errori commessi dai giocatori: “Gli attaccanti non si sono mossi bene, i centrocampisti idem. E i difensori, in fase d’impostazione, hanno toccato troppe volte il pallone per poi fare un passaggino di tre metri. Inoltre: troppi lanci e mancanza di filtro in mezzo come testimoniano i 4 o 5 contropiede subiti”.

Sacchi scagiona Spalletti

Ma cosa sarebbe servito a Spalletti e all’Italia secondo Sacchi per poter performare meglio e vincere la partita? Il romagnolo, contattato dalla Gazzetta dello Sport, non ha dubbi e parla di alcune carenze dal punto di vista del gioco espresso. “È mancato il coordinamento – dice l’ex ct azzurro – . Non c’era un’idea di gioco, uno stile. Il problema è che far funzionare i meccanismi alla perfezione richiede parecchio tempo. E in Nazionale, detto da uno che ci è passato, di tempo non ce n’è”.

A finire nell’occhio del ciclone è stato in particolare Gianluigi Donnarumma. Il portiere del Paris Saint Germain ha subìto un altro gol sul quale non è esente da colpe. L’ex allenatore del Milan ha voluto usare un eufemismo per commentare la prestazione del numero 1 azzurro: “Diciamo che non ha compiuto una prodezza, ma era da dieci minuti che i nostri avversari giocavano vicino alla nostra area”.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @calcionapoli24.it

blog hibet