in

Rummenigge punge il Real Madrid: “Non hanno i soldi per Mbappè? Ce ne faremo una ragione”

L’attacco dell’ex di Bayern e Inter

Mbappè rumenigge Real Madrid
Fonte immagine: Twitter

Si continua a fare un gran parlare degli avvenimenti che hanno animato la scorsa settimana. Stiamo ovviamente parlando dell’annuncio legato alla nascita della Super League, la grande lega ‘elitaria’ che avrebbe dovuto vedere protagoniste 20 squadre, pronte a fronteggiarsi in campo per un trofeo all’insegna delle forti entrate economiche. Tuttavia, come abbiamo visto, nel giro di due giorni tutto è caduto come un grande bluff.

A parlare di questa situazione è stato un personaggio che ne ha viste di tutti i colori, in un campo di calcio ma anche fuori. Stiamo parlando di Karl Heinz Rummenigge, leggendario attaccante che indossò anche la maglia dell’Inter negli Anni Ottanta. L’ormai ex bomber tedesco è legato a doppio filo con il Bayern Monaco, uno dei club che ha rinunciato in partenza alla Super League. Una scelta che lo ha reso particolarmente fiero.

Kalle contro Florentino

Rummenigge ha lanciato una bella frecciata contro il Real Madrid e il suo presidente Florentino Perez. La questione è naturalmente legata ai soldi: “Perez dice che senza non può comprare Haaland e Mbappè? E che problema c’è? Nel PSG Kylian è in ottime mani, nelle prossime settimane potrebbe vincere tutto quello che si può. E in quanto ad Haaland, anche lui è in un club che come sempre è molto competitivo, che può vincere coppa di Germania e qualificarsi per la Champions. E non possiamo dimenticare che, nonostante tutto, anche il Real Madrid continua a essere competitivo e che può vincere sia la Liga che la Champions League”.

Leggi anche...  I Re dei Dribbling in Serie A

In ogni caso, Rummenigge ha parlato dei suoi rapporti con Florentino in questo modo: “Con Florentino ho sempre avuto relazioni eccellenti fino ad ora. E non possiamo dimenticare che si parla del presidente del club più famoso del mondo. Il presidente della UEFA Ceferin parla di confrontarsi con tutti i club per costruire buoni rapporti e andare avanti. Questi sono termini che condivido totalmente e, in questo caso, dobbiamo tutti quanti optare per un approccio improntato alla saggezza. E spero solo che anche Florentino la veda in questa maniera”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter