in

Quando Cristiano Ronaldo litigò con Giggs per una… Coca Cola

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Cristiano Ronaldo ha ormai assunto tutti i crismi di quello che, in uno spot di un noto profumo che andava in onda qualche anno fa, veniva definito come “l’uomo che non deve chiedere mai”. E in effetti possiamo dire con certezza che CR7 abbia tutto quello che può rendere un uomo felice. Un fisico scultoreo e frutto del lavoro quasi ossessivo, una famiglia amorevole, uno stipendio annuale a sei o forse sette zeri.

Ma c’è stato un tempo in cui anche uno come Cristiano Ronaldo ha dovuto rigare dritto. E lo doveva fare al cospetto di quelli che erano i senatori dello spogliatoio del Manchester United. Quella inglese fu la prima grande esperienza in carriera per il portoghese, che un giorno ebbe uno screzio bello grosso con Ryan Giggs, leggenda vivente del calcio gallese e dei Red Devils.

La storia in questione la raccontò un altro grande ex dello United, Ole Gunnar Solskjaer, ed è stata confermata solo in parte dallo stesso Giggs. Un bel giorno, nella rifinitura alla vigilia di una partita, l’ala mancina beccò Ronaldo a bere una Coca Cola e non ci vide più. Così prese il lusitano e lo attaccò letteralmente al muro, facendogli capire che “questi non erano gesti degni di un club come il Manchester United”.

In una recente intervista per il media ufficiale del club, Giggs ha però raccontato la fine della storia: “Cristiano quel giorno fece tre gol, a fine partita mi si fa incontro nello spogliatoio e mi dice ‘Io bevo quello che voglio, Giggsy”. La leggenda di CR7 passa anche da questi episodi.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Se vuoi seguire altre notizie sul mondo dello sport clicca QUI.

Francesco Cammuca