in

Roland Garros, tetto di mille spettatori sul Centrale

suzanne lenglen
Fonte immagine: Wikipedia Commons

Sta per partire il secondo evento del Grand Slam di questa strana stagione 2020, almeno per quanto riguarda la parte di calendario successiva al lockdown da Covid-19. Gli occhi degli appassionati si spostano tutti in Francia, dove si disputerà – con un evidente ritardo rispetto al consueto – l’edizione 2020 del Roland Garros. E c’è soprattutto attesa per i grandi nomi presenti nel tabellone, sia al maschile che al femminile.

In ogni caso, gli appassionati che vorranno seguire il Roland Garros 2020 direttamente dai campi transalpini, dovranno fare i conti con una limitazione piuttosto importante. È stata decisa, infatti, l’apertura degli spalti del campo centrale – intitolato a Suzanne Lenglen – a non più di mille spettatori per ogni giornata di gare. Tutto è ovviamente legato alle misure anti-covid, divenute nel frattempo più aspre in Francia dopo la recente ondata.

Il nuovo limite alla capienza del campo principale del Roland Garros è stato annunciato da Jean Castex. Il capo del Governo transalpino ha fatto un deciso passo indietro rispetto alla decisione precedente, in cui il tetto massimo di presenze sugli spalti era stato fissato a 5000 unità. Il motivo è presto detto: Parigi continua a essere uno dei centri in tutta la Francia, in cui il Covid-19 sta campeggiando con maggiore continuità.

Dunque sta avendo luogo una limitazione dolorosa per le casse del torneo, ma necessaria per l’incolumità di tutti.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Francesco Cammuca