in

Milan, Donnarumma minaccia la serenità rossonera

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Continua a tenere banco il calciomercato anche in casa nostra, quando manca ormai circa una settimana al via ufficiale della nuova stagione. E tra le squadre più attive sul fronte dei trasferimenti c’è soprattutto il Milan. La formazione rossonera, che ha confermato in panchina Stefano Pioli e ha rinunciato in extremis all’ondata esterofila portata da Ralf Rangnick, finora si è mossa molto bene. Sia con la conferma di alcuni elementi che con l’arrivo di gente deputata a far bene.

Avere a disposizione anche per il prossimo anno gente come Rebic, Kjaer e soprattutto Ibrahimovic, ovvero gli aghi della bilancia per l’ottimo finale della scorsa stagione, è già un elemento importante. E poi il mercato in entrata ha portato un assoluto gioiello come Brahim Diaz, ottenuto in prestito dal Real Madrid e sul quale la dirigenza composta da Paolo Maldini e Ivan Gazidis puntano molto per provare a rilanciare ulteriormente il Diavolo rossonero.

Ma in questo momento c’è anche una grana spinosa da sistemare in casa milanista. Stiamo parlando del rinnovo di contratto di Gianluigi Donnarumma. Un accordo che fino a qualche settimana fa sembrava cosa fatta, ora non è poi così sicuro che si concretizzi. E questo è dovuto alle richieste particolarmente esose dell’agente del portiere classe 1999, Mino Raiola. Il procuratore, infatti, avrebbe alzato il tiro e avrebbe richiesto ben 10 milioni all’anno per far dire di sì al suo giocatore.

Dal proprio canto, Donnarumma non ha mai negato il proprio amore per il Milan e sarebbe disposto a rimanere con un contratto più lungo. Va sbloccato lo stato di empasse tra la dirigenza e l’agente del portiere campano. Ma la telenovela è destinata a ripetersi, tre anni dopo l’ultima volta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Francesco Cammuca