in

Raiola al veleno su Haaland: “Non tutti possono permetterselo”

L’agente risponde alle voci di mercato

raiola_Haaland
Fonte immagine: Twitter

Uno dei nomi più chiacchierati nel calcio mondiale, soprattutto nell’ultimo anno è mezzo, è senza dubbio quello di Erling Haaland. Esattamente un anno fa iniziava la sua avventura tra le fila del Borussia Dortmund, dopo una prima parte di stagione pazzesca tra le fila del Salisburgo. Con la maglia degli austriaci, il bomber norvegese si fece notare a tal punto da attirare su di sé l’interesse di mezzo mondo. Ma alla fine, a prenderlo furono i tedeschi.

 

Di lui si continua a parlare anche in chiave mercato, soprattutto perché stiamo pur sempre parlando del più forte giocatore in circolazione, almeno tra quelli con meno di 21 anni di età. Il caso, però, ha voluto che si sia accorto di lui ancora in età giovanissima un procuratore, il migliore in circolazione. Stiamo parlando di Mino Raiola, che ne gestisce la procura fin dall’inizio della sua avventura in terra austriaca.

Una bottega cara

Intervistato dai colleghi della BBC, Raiola ha fatto capire che il cartellino di Haaland ha raggiunto un costo abbastanza alto: “Solo un massimo di 10 club possono permettersi di acquistare Haaland e quattro giocano in Premier”. Mino è stato abbastanza chiaro, anche perché il mercato è abbastanza bloccato, a tutti i livelli. “Non credo ci saranno grossi ridimensionamenti – prosegue – anche perché i talenti straordinari saranno comunque pagati tantissimo”.

 

In ogni caso, Raiola è consapevole del valore che ha già ottenuto Haaland. Un valore che potrà solo crescere, vista la giovanissima età del suo assistito: “È ovvio che tutti guardano Erling come una di quelle potenziali nuove stelle future, anche perché è difficile trovare qualcuno al suo livello a quella età. Sarà uno dei protagonisti del prossimo decennio, ai livelli di Ibrahimovic, Ronaldo e Messi. Fra l’altro siamo in un periodo in cui in tanti guardano alla nuova generazione”.

Tutto su Pogba

Ma c’è un altro giocatore assistito da Mino Raiola che continua a far parlare di sé in chiave mercato. Stiamo parlando di Paul Pogba, per il quale sembra esserci un futuro lontano dal Manchester United: “Sono spesso contestato ma esprimo solo una opinione. Ho solo espresso un’opinione, non volevo creare problemi e non credo di destabilizzare nessuno. Lo United sta disputando una stagione fantastica e non credo che grandi giocatori come Pogba o un tecnico come Soslkjaer, che ha vinto tutto nella sua vita, siano destabilizzati da quello che dice Mino Raiola. Non ne parlo più”.

 

Dunque Raiola ha deciso di fare un voto, per il bene del suo giocatore e della squadra in cui milita: “Io ho solo un compito, lavorare per soddisfare le esigenze dei miei clienti che sono i miei giocatori. In Inghilterra mi dicono che sono un pessimo agente, ma se lo fossi i miei giocatori non sarebbero contenti di me. In realtà non ho alcun potere né influenza. Il mio lavoro consiste nel realizzare il miglior affare possibile per i miei assistiti. E fornirgli un’intera gamma di servizi che la gente non conosce nemmeno. E credo che la FIFA abbia attaccato gli agenti per nascondere i propri problemi”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter

Sommario
Raiola al veleno su Haaland: “Non tutti possono permetterselo”
Titolo
Raiola al veleno su Haaland: “Non tutti possono permetterselo”
Descrizione
Mino Raiola sostiene che ci siano almeno dieci squadre sulle tracce di Erling Haaland. Non tutte, però, possono permettersi di acquistarlo
Autore