in

L’ammissione di Quartararo: “Avrei meritato la bandiera nera”

Fa ancora discutere l’episodio della tuta

quartararo bandiera nera share hibet social
Fonte immagine: Twitter

L’ultimo weekend dedicato alle due ruote ha causato una serie di scossoni e di emozioni in gara. Il Gran Premio di Catalogna ha visto la prima vittoria in MotoGP per Miguel Oliveira, che è riuscito con la sua KTM ad avere la meglio sullo spauracchio rappresentato dalla Ducati e a portare a casa il successo. Ma ancora una volta tra i protagonisti della corsa spicca Fabio Quartararo e non necessariamente per la sua prestazione.

 

Il pilota francese ha tagliato il traguardo al terzo posto, ma un paio di penalità lo hanno portato fino in sesta posizione. La prima ha riguardato un presunto taglio di curva che lo ha costretto a vedersi rifilare tre secondi di penalità. La seconda è stata ancor più incredibile, visto che al portacolori della Yamaha ufficiale si è aperta la tuta durante i giri finali e non ha avuto la possibilità di richiuderla, anche se avrebbe dovuto.

Una sanzione pesante

Durante i test in programma proprio sul circuito del Montmelò, Quartararo è tornato sul doppio episodio ammettendo che la sanzione per la tuta aperta è stata addirittura morbida secondo lui: “Prima di tutto, penso che guardando a cosa è successo in gara, ora che la storia è finita posso essere felice, perché è difficile da ammetterlo, ma meritavo la bandiera nera. È vero che ho messo in pericolo me stesso e con quello che è successo la scorsa settimana penso che fosse la cosa corretta. Ma sono stato fortunato”.

 

Leggi anche...  Valentino Rossi si espone: “In estate deciderò se continuare o ritirarmi”

 

Decisamente più critico è stato il pilota transalpino in merito alla sanzione di long lap commutata in tre secondi di penalità: “L’unica penalità con cui non sono d’accordo è quella per il taglio, non credo sia giusta. Ho perso sette decimi, ma se avessi perso un secondo la penalità era andata e come faccio a sapere sulla moto se perdo sette decimi o un secondo? Questa è stata una cosa un po’ stupida. Ma accetto la seconda penalità. Ero arrabbiato, ma meglio così che zero punti. La cosa buona è che nei momenti molto difficili e con penalità finiamo sesti. Ne accetto una, ma non l’altra”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter

Sommario
L’ammissione di Quartararo: “Avrei meritato la bandiera nera”
Titolo
L’ammissione di Quartararo: “Avrei meritato la bandiera nera”
Descrizione
Fabio Quartararo ammette che avrebbe meritato di ricevere la bandiera nera, dopo che la tuta gli si è aperta nelle fasi finali del Gran Premio di Catalogna
Autore