in

Quanto hanno guadagnato i vincitori delle medaglie d’Oro alle Olimpiadi invernali?

Gli atleti italiani tra i più pagati al mondo, ultimi invece gli inglesi!

olimpiadi invernali share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @beijing2022

La gioia di riuscire a salire sul gradino più alto del podio dell’appuntamento più importante delle Olimpiadi è di per sè qualcosa di impagabile. Dopo innumerevoli ore di fatiche e di allenamenti, ecco che tutto si riduce a una singola prestazione che può scrivere il nome dell’atleta nella storia, oltre che consegnarlo alla gloria sportiva.

A voler essere venali però, le vittorie alle Olimpiadi invernali portano in dote anche un premio notevole, specialmente per quelle discipline che solitamente non sono molto remunerate. In questi casi, la cifra versata dipende proprio dalla nazione di appartenenza dell’atleta.

Quanto vale un oro per gli azzurri

Il bottino complessivo azzurro alle ultime Olimpiadi invernali in Cina, è stato di tutto rispetto. Ben 17 medaglie complessive che rappresentano la seconda miglior prestazione di sempre (almeno a livello numerico). Purtroppo sono stati soltanto due gli “Ori” all’attivo, anche se i nostri vincitori possono essere decisamente contenti non solo della gloria ottenuta, ma anche del relativo premio.

Gli atleti italiani infatti, sono tra i più remunerati in caso di medaglia olimpica, con qualcosa come 180 mila euro consegnati insieme all’Oro Olimpico (che di per sè contiene 6 grammi d’Oro e 550 di Argento). Una bella cifra che se forse non ha stupido Arianna Fontana (che quella stessa medaglia aveva già vinto anche nella precedente edizione), di certo ha cambiato in meglio la vita di Stefania Constantini e Amos Mosaner, autori dell’impresa che ha regalato il primo Oro in assoluto nel Curling (disciplina lontana da grandi budget e pertanto cifre ancora più importanti).

Niente male però anche la remunerazione per gli altri atleti saliti sul podio, con la medaglia d’argento che vale 90 mila euro e il bronzo a 60 mila euro. Tutte cifre lorde, che in ogni caso rappresentano uno dei valori più alti in assoluto tra le nazioni partecipanti alle Olimpiadi.

Quanto prendono gli atleti degli altri paesi

Tra i paesi europei l’Italia è al primo posto in quanto a premi olimpiaci, e in maniera anche piuttosto netta. A seguire infatti c’è la Spagna, che però offre ai suoi vincitori esattamente la metà, 90 mila euro.

La Francia viaggia intorno ai 65 mila euro per i suoi atleti d’Oro, ma “solo” 25 mila per l’argento e 15 mila per il bronzo. Ancora meno per quanto riguarda gli atleti tedeschi, che forniscono un bonus di 20 mila euro per la medaglia d’Oro (15 mila argento e 10 mila per il bronzo, poi a scalare fino a 1500 per un ottavo posto), ma solo in base alla disciplina: questi bonus sono riservati per gli sport meno mediatici, mentre per esempio per biathlon o sci alpini non sono previsti premi.

Fanalino di coda sono gli inglesi, che non offrono alcun premio bonus per i loro medagliati, che arrivano però da una base di stipendio decisamente più alta rispetto agli atleti di molti altri paesi.

Viceversa, ci sono nazioni che hanno provato a stimolare i loro rappresentanti offrendo cifre astronomiche per una (im)possibile medaglia d’Oro. Hong Kong e Taiwan avevano fissato il premio a quota 640 mila dollari (qualcosa di simile a 570 mila euro). Inutile dire che, purtroppo per loro, nessuno ha raggiunto il podio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @beijing2022