in

Pogacar ai colleghi: “Serve prudenza, ritiratevi se siete positivi”

Il leader del Tour De France parla anche degli arrivi in salita

pogacar share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @tadejpogacar

Tadej Pogacar fa capire chiaramente che parlare di lui come un cannibale sia sbagliato. Anche perchè chiunque faccia sport ha sempre l’obiettivo di stare in testa: “Non mi vedo come un Cannibale. Chi non vorrebbe vincere sempre? Quanto al caldo che ci aspetta, non mi spaventa, ci saranno le stesse condizioni per tutti. Spero di fare tutto per bene. Finora sono molto contento, sia di me sia della squadra. Non sono un dittatore, loro sanno benissimo cosa devono fare”.

Il giovane corridore sloveno ha già portato a casa il Tour de France un paio di anni fa. Il suo obiettivo è quello di ottenere un altro titolo, magari continuando a portare con sè quella maglia gialla che non intende lasciare neanche in questi giorni: “La maglia gialla è un simbolo che non si lascia, perché non si sa mai se si riuscirà a riprenderla e perché non si sa che cosa ci riserva il futuro. Meglio essere davanti che dietro”.

Pogacar è attento al virus

Pogacar sa bene quanto possa essere complicato correre e soprattutto stare in gruppo quando il Covid-19 è tornato a circolare in maniera intensa. Dunque invitra tutti i colleghi a fare grande attenzione e a prendere le dovute precauzioni: “Se sei positivo e dunque rischi di essere contagioso, la cosa giusta è lasciare la corsa perché non è sicuro, perché si possono contagiare gli altri. La priorità deve essere la salute in questo periodo”.

Tornando alla Grande Boucle in senso stretto, lo sloveno è consapevole che le prossime tappe potrebbero essere quelle decisive per l’assegnazione dell’edizione 2022. Dunque è necessario mantenere alta la concentrazione: “Entrambe le tappe sono molto dure. Il Granon è brutale e quel giorno ci sarà da scalare anche il Col du Galibier, una salita molto lunga e in quota. Tuttavia, penso che l’Alpe d’Huez, preceduta dalla Croix-de-Fer, sia la tappa regina”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @tadejpogacar