in

I piloti di Formula 1 si danno i voti: sorprese sul podio

Lewis Hamilton, Max Verstappen e c’è anche Daniel Ricciardo.

Lewis_Hamilton_Max_Verstappen_Daniel_Ricciardo
Fonte immagine: Twitter

La Formula 1 prova a voltare pagina dopo una delle stagioni più pazze della storia, anche se con l’esito all’apparenza scontato, dato dal trionfo di Lewis Hamilton campione del mondo per la settima volta. Ma prima di gettarsi a capofitto sul nuovo campionato, i piloti hanno deciso di darsi i voti da soli. Lo hanno fatto, com’è ormai tradizione nel movimento, attraverso un sistema di votazione già ben collaudato negli anni.

Di fatto si è cercato di ricostruire la classifica dei dieci migliori piloti della stagione. Il metodo dei punteggi è lo stesso delle gare su pista: 25 punti per il primo, 18 punti per il secondo, 16 per il terzo e così via. In questo modo, tutti e venti i protagonisti dello scorso campionato del mondo hanno potuto esprimersi, senza filtri e senza peli sulla lingua. E così ne è venuta fuori una votazione, che così come l’andamento del Mondiale 2020 è stata prevedibile per il primo classificato.

Hamilton si conferma

Anche nel giudizio dei colleghi, infatti, Lewis Hamilton è stato considerato il migliore di tutti nel 2020. Al di là dei meriti piuttosto importanti della Mercedes, dunque, anche i suoi colleghi ne hanno sottolineato la bravura e la grandezza. E a conferma di questo concetto, arriva anche il fatto che sugli altri due gradini del podio non è presente il suo compagno di scuderia Valtteri Bottas, votato da ben pochi colleghi.

In seconda posizione, infatti, troviamo Max Verstappen. Il pilota olandese ha fatto un grande campionato, costellato da diverse vittorie tra cui l’ultima ottenuta ad Abu Dhabi nella gara di fine anno. Ma la sorpresa più grande riguarda la terza posizione, occupata da Daniel Ricciardo. Il pilota australiano, alla sua ultima stagione in Renault prima di approdare in McLaren, ha scalato le gerarchie tra i colleghi grazie ai diversi podi portati a casa in stagione.

Male Bottas e i ferraristi

E come abbiamo già accennato, balza all’occhio l’assenza di Valtteri Bottas nelle posizioni del podio. Segno del fatto che i suoi colleghi hanno voluto far notare, come hanno già fatto la stampa e i tifosi, la marcata differenza di rendimento tra Hamilton e il finlandese. A dire il vero, però, il vice-campione del mondo non figura tra i primi dieci. A differenza di Charles Leclerc, piazzatosi al quarto posto nel voto dei colleghi.

Non c’è però Sebastian Vettel, la cui pessima stagione è stata in parte condizionata dalla notizia del suo addio alla Ferrari. Il futuro pilota della Aston Martin non figura in classifica. Quinto è il vincitore di Monza Pierre Gasly davanti a George Russell e a Sergio Perez, che ha coronato la settimana con la firma con la Red Bull. A completare la classifica dei primi dieci troviamo Romain Grosjean (incoronato dopo il tragico incidente di Sakhir), Carlos Sainz e Alexander Albon.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter

Francesco Cammuca