in

Dal campo alla sacrestia: Piermarini quasi prete.

Alcuni retroscena interessanti sulla vita del giocatore.

piermarini prete
Fonte immagine: Instagram

All’incirca undici anni fa, Samuel Piermarini, ancora adolescente, ricevette un fax interessante, uno di quelli che avrebbe potuto cambiargli la vita: arrivava infatti dalla Roma.

La società calcistica infatti, era alla ricerca di un secondo portiere per gli Allievi Nazionali e subito dopo il provino lo stesso allenatore Stramaccioni era pronto a proporre la firma del contratto, non sempre però tutto segue un percorso prestabilito. Non vi capita mai di desiderare a tal punto una cosa e poi quando finalmente è lì, ad un passo da voi, la rifiutate?

Questo è stato il caso di Samuel Piermarini, che all’epoca, il 23 gennaio 2010, ha scelto di rifiutare la proposta ricevuta, rimanendo tra i pali dell’Ostiamare, motivando la sua scelta con tali affermazioni: “Ho rifiutato perché volevo giocare, lì sarei stato in panchina. Inoltre non me la sentivo di stravolgere la mia vita, ho capito che volevo fare altro”.

 

L’arrivo della seconda chiamata

 

Se questa prima convocazione non lo affascinò del tutto, ad entusiasmarlo fu una seconda chiamata, ma di tipo differente: la chiamata del Signore.

“La chiamata del Signore non è arrivata in un momento preciso. Era il 2011 e ricordo che giorno dopo giorno dentro di me sentivo che così mi sarei sentito realizzato” afferma Samuel, che ancora prova una forte passione verso il mondo del calcio e non manca mai l’occasione in cui si ritrova a giocare a pallone con i suoi amici, organizzando anche dei tornei, che però causa Covid sono stati sospesi.

Leggi anche...  Moise Kean campione di buon cuore: porta da mangiare ai senzatetto di Parigi

 

Ha da poco ricevuto l’ordinazione presbiterale dal Papa Francesco, circondato dalla gioia e dall’approvazione della sua famiglia: “Mia sorella Sara è stata la prima a cui ho annunciato la mia scelta. Poi ne ho parlato a papà e mamma, che mi hanno detto: ‘È come quando tuo fratello ci è venuto a dire che si sarebbe sposato. Ti vediamo felice e siamo contenti”.

La seconda chiamata è stata quella decisiva.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram